4 maggio 2015 redazione@sora24.it
LETTO 1.680 VOLTE

15-16-17 Maggio: per tre giorni Sora “Capitale dello Sport”. Un grande evento per tutte le età

Non solo calcio, non solo pallavolo, ma anche tanti altri sport. A Sora tutti svolgono attività fisica, ognuno seguendo la propria passione. La vocazione sportiva di questo popolo è grande ed indiscutibile. Essa si manifesta in tantissime forme. L’ultima, in ordine cronologico è questa bella manifestazione organizzata per il weekend di metà mese (15-16-17 maggio). Scopriamo i dettagli dell’evento nella presentazione a cura dell’inossidabile Rodolfo Damiani.

«Il Comune di Sora ha sempre seguito con interesse il fiorire di attività sportive che richiamano giovani e meno giovani. L’ASD Sora Runners Club , oltre l’attività agonistica, ha cercato di essere sempre un fattore di promozione sportiva. La complementarietà in questo campo tra l’Amministrazione Tersigni, con i preparati e fattivi funzionari dell’Ufficio Sport, e i Runners ha prodotto il progetto che ha permesso a Sora di aggiudicarsi il diritto di organizzare , con il patrocinio della Regione Lazio, SORA SPORT OUTDOORS che si terrà il 15, 16 e 17 maggio 2015.

Credo che a nessuno sfugga che la pratica sportiva è portatrice di valori quali:

  • pari dignità dei partecipanti
  • eguaglianza dei diritti
  • inclusione e lotta alla frammentazione sociale
  • educazione alla democrazia

Considerati solo questi aspetti dello sport, lo sport è per tutti ed è interesse di tutti. Per tutti va resa operante la norma costituzionale dell’associarsi liberamente, della libera scelta della pratica sportiva e promuovere così l’attività sportiva di cittadinanza come espressione di partecipazione, inclusione,diritto alla salute, pluralismo e integrazione.
Lo sport di cittadinanza va inteso come attività ludico-ricreative e motorio sportive, che individuano anche i diritti derivati. Abbiamo definito il nostro progetto – tutti in gioco – così individuandone i fattori da sviluppare

Bisogni : individuazione di mezzi e di luoghi di confronto

  • Creazione di relazione tra scuola comune società sportiva
  • Corsia preferenziale di primo approccio per i diversi

Utenti: i minori come primi destinatari gli adulti e gli anziani nella duplice veste di veicoli di conoscenza e di destinatari. Intercultura nel gioco come pratica ludica o sportiva vanno confrontate le diversità.

Slogan: GIOCA NON STARE A GUARDARE

Con questi presupposti abbiamo, di intesa Ufficio Sport del Comune e Runners, coinvolgendo altre valide realtà sportive e associative del territorio, realizzato una tre giorni di full immersion della città nello Sport».

Rodolfo Damiani

MANIFESTOSPORT_620

Commenti

wpDiscuz
Menu