9 marzo 2012 redazione@sora24.it
LETTO 424 VOLTE

A.C. diocesana di Sora: incontro a Loreto

A chi di voi è mai capitato in un luogo lontano di sentirsi, fin da subito, come nella propria casa? Sentite queste considerazioni «È sempre rischioso partire per una meta senza conoscere il luogo che ti dovrà ospitare, il dubbio che non sarà mai come lo immagini, la paura più grande è quella di deludere le aspettative degli altri ragazzi che non fanno parte dell’organizzazione. Questa volta però è stato diverso … accettare a scatola chiusa è stata una mossa vincente!». «Ciò che ci fortifica è il fatto di mettersi sempre in gioco e in discussione, con questa esperienza abbiamo rivisto la nostra vita, il nostro passato ed il nostro presente… ed affrontare il futuro… sulla nostra vita c’è il cartello lavori in corso». «Ascoltando i racconti che caratterizzano il luogo e il perché è nato, si ha la sensazione di appartenere al grande progetto di un uomo che ha creduto nei giovani e del suo successore che continua a crederci!!! In qualunque stanza si entra, tutto sa di giovane… E in tutto questo, le attività che ci sono state proposte, ci hanno aiutato a farci riflettere sull’importanza della nostra vita, delle persone che ne fanno parte, e del saper accogliere nella nostra casa l’altro e il Signore proprio come ha fatto Maria». «Il momento più bello, a mio parere, è stata la veglia nella Santa Casa: mi ha fatto riflettere  ancor di più sulle parole di Benedetto XVI alla GMG 2011 che si è svolta a Madrid: Siate radicati nella fede e fondati in Cristo».

Questi i commenti di  Agostino, Luca, Silvia, Rosamaria, Sara, Antonio, Federico, Jessica, Maria, Valeria, Piercarlo e don Fabrizio che hanno trascorso, con l’equipe di Azione Cattolica, una 2 giorni, il 3 e 4 marzo scorsi presso la struttura G. Paolo II a Montorso di Loreto. Momento intenso per la realizzazione di un progetto che va ben oltre la semplice riflessione personale. Un itinerario che apre gli orizzonti verso altri aspetti dello slogan che l’AC diocesana propone quest’anno: Da casa a Casa! Aggregazione, realizzazioni di gruppo, spiritualità alla base dell’azione dei giovani… questa è la ricchezza offerta da Suor Michela e dal Centro Diocesano di Ac di Sora Aquino Pontecorvo, perché grazie ai luoghi e alle persone che si dispongono ad un tale servizio… ci si può sentire a casa propria ed in intima comunione con Maria, amante dei giovani.

Alessandro Rea

Commenti

wpDiscuz
Menu