28 maggio 2015 redazione@sora24.it
LETTO 3.900 VOLTE

A fine mese la navetta Sora-Ferentino sarà sospesa. Tersigni spiega il perché

«Doveva diventare un servizio in grado di autofinanziarsi grazie ai passeggeri, ma alla fine si è rivelato un flop. Peccato, poteva essere una buona occasione per i cittadini». Così ha esordito il sindaco di Sora, Ernesto Tersigni, rispondendo alla nostra domanda sulla sospensione del servizio bus-navetta dedicato a studenti e lavoratori pendolari che ogni giorno si recano nella Capitale.

«Avevamo stanziato 1.500 euro al mese per tre mesi con apposita delibera – ha continuato il sindaco – allo scopo di avviare il servizio per verificarne le potenzialità, convinti che in seguito l’acquisto giornaliero dei biglietti da parte degli utenti avrebbe esonerato l’ente dall’emissione di ulteriori contributi. Purtroppo non è stato così».

A quanto pare, tra l’altro, il Comune di Sora ha chiesto anche un contributo alla Regione per sostenere il servizio, effettuato da un’azienda privata. Tuttavia la Pisana, avendo già il Co.tra.l “in casa”, non sarebbe stata in grado di soddisfare la richiesta.

«In ogni caso – ha concluso Tersigni – la navetta Sora-Ferentino Stazione verrà sospesa a fine mese soprattutto per la penuria di passeggeri, la cui media giornaliera è eccessivamente bassa per consentire all’azienda incaricata di continuare ad effettuare il servizio. Vedremo in seguito se ci saranno le condizioni per ripristinarlo a Settembre. Ad ogni modo, lo ripeto, si tratta di un’occasione persa».

Lorenzo Mascolo – Sora24

Commenti

wpDiscuz
Menu