9 febbraio 2016 redazione@sora24.it
LETTO 1.628 VOLTE

A Milano abbiamo perso una “battaglia” ma la “guerra” si decide a Maggio. Avanti Sora…

A Milano abbiamo perso una battaglia ma non la guerra, che, tra l’altro, è decisamente più importante per noi. L’unico pensiero che ci tormenta da anni, difatti, è questa benedetta Superlega che ci sfugge sistematicamente ai play-off. La sconfitta in coppa brucia tanto, ma dato che si tratta di un trofeo che si conquista giocando soltanto tre gare, deve essere dimenticata altrettanto in fretta.

Ciò che conta davvero – lo sa anche Vibo a cui rivolgiamo i complimenti per la vittoria in coppa – è soltanto la promozione in Superlega, la Massima serie, il palcoscenico del volley più importante d’Italia, quello dove ci si gioca lo scudetto o la qualificazione alle coppe europee, tutte prospettive pazzesche per la città di Sora fino ad una decina di anni fa.

Non si tratta della volpe che non arriva all’uva, ma di pura realtà: ogni tifoso di questa squadra accarezza lo stesso sogno, ovvero andare a confrontarsi con Modena, Trento e con tutte quelle realtà che hanno scritto la storia della pallavolo. In fondo a Milano si è persa l’occasione per vincere “qualcosa”, non “qualcosa di importante” che invece sarà in palio a Maggio, ovvero nelle finali dei play-off tra Sora e Vibo Valentia (sarebbe pazzesco se non fossero queste due squadre a contendersi l’A1), nelle quali non bisognerà sbagliare per nessuna ragione al mondo. Avanti Sora…

Lorenzo Mascolo – Sora24

Commenti

wpDiscuz
Menu