20 marzo 2012 redazione@sora24.it
LETTO 1.776 VOLTE

“A Sora non ci sono parchi attrezzati: i miei figli li porto a giocare a S.Donato”

Al termine della giornata è cosa gradevole per gli adulti ritrovarsi in un parco per scambiare due chiacchiere mentre i loro bambini si “sfrenano” giocando. A Sora tutto ciò è possibile solo parzialmente, poiché le strutture attrezzate sono poche e malandate. Il Parco Villa di Cicerone situato nel quartiere S.Domenico (Sora Ovest), ad esempio, non possiede neanche uno dei giochi immortalati nelle fotografie della gallery sottostante, scattate intorno alle 18 di oggi nel popolare, popoloso e centrale quartiere Napoli, precisamente in Piazza XIII Gennaio.
La stessa Villa Comunale, gettonatissimo ritrovo del centro storico per bambini, famiglie e innamorati, è dotato di giochi obsoleti e quindi privi di sicurezza. Il Parco Antonio Valente, altresì, presenta la stessa situazione di “nudità” del “collega” situato a S.Domenico.
Morale della favola, i Sorani tirano le somme ed affermano: <<A Sora non ci sono parchi attrezzati: i miei figli li porto a giocare a S.Donato>>.

Orbene, poiché due indizi fanno una prova e la consuetudine con cui mi capita di ascoltare tale frase è diventata inquietante, deduco che il problema riguardante i parchi e le infrastrutture pubbliche per bambini a Sora è decisamente importante e va affrontato con la massima urgenza, senza nulla togliere ovviamente alla splendida San Donato Val di Comino.
Quindi, evitando ogni polemica e rivolgendomi alla maggioranza di governo, propongo serenamente di piantarla con lo spreco di tempo provocato da litigi inutili come quello di qualche settimana fa, che ci ha solo fatto perdere dieci giorni. Dobbiamo pensare a Sora ed alla qualità della vita dei suoi figli, punto.

Tony Iafrate – Sora24

[nggallery id=214 template=caption]

Commenti

wpDiscuz
Menu