21 giugno 2012 redazione@sora24.it
LETTO 211 VOLTE

ABI: SEPA IN DIRITTURA D’ARRIVO, PAGAMENTI PIÙ FACILI PER ECOMMERCE

FIRENZE (ITALPRESS) – Un programma promosso dall’Abi per supportare il completamento della migrazione alla Sepa, l’Area unica dei pagamenti in euro, e accompagnare cosi’ l’industria bancaria e il sistema paese in un momento di profonda discontinuita’. Entro il primo febbraio 2014 infatti la migrazione al mercato armonizzato per i pagamenti elettronici in euro, dovra’ essere completata. L’obbligo comportera’ significative e complesse attivita’ da effettuare per gli operatori economici. Col passaggio alla Sepa, per cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni non ci sara’ piu’ differenziazione tra pagamenti nazionali e transnazionali. È questo il tema al centro dei lavori del Convegno Spin 2012, l’appuntamento annuale dedicato dall’Abi ai sistemi di pagamento. Il programma Abi, avviato gia’ da tempo, entra ora nella sua fase finale: esso richiede la messa a punto di una pianificazione di dettaglio delle attivita’ da svolgere in tempi strettissimi a livello di sistema Paese e del relativo monitoraggio, col coinvolgimento di una molteplicita’ di soggetti. Intensa quindi la pianificazione delle attivita’ in un ambito sia interbancario sia bancario, sia per le imprese non bancarie per l’adeguamento delle procedure, dei sistemi, delle relazioni commerciali. Presto si avviera’ anche un piano di comunicazione delle novita’ per le imprese e per i consumatori. In particolare, sono due le direttrici previste: quella per il passaggio ai requisiti tecnici e commerciali armonizzati per i bonifici, e quella riguardo agli addebiti diretti in euro. Il Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio, pubblicato il 30 marzo 2012 sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, prevede infatti che entro il primo febbraio 2014 tutti i bonifici e gli addebiti diretti effettuati nell’Unione europea siano eseguiti secondo requisiti uniformi. Il Regolamento rappresenta il passaggio fondamentale per la fase conclusiva di realizzazione della Sepa. Con l’introduzione delle nuove regole, i clienti avranno la possibilita’ di fare e ricevere pagamenti in euro con un unico conto bancario, indipendentemente dal paese in cui si trova e alle stesse condizioni di base previste per i pagamenti nazionali e conformemente agli stessi diritti e obblighi. La creazione di un mercato integrato per i pagamenti, senza distinzione tra nazionali e transfrontalieri, e’ necessaria per il corretto funzionamento del mercato interno. Accanto alla Sepa, i pagamenti innovativi e lo sviluppo dell’e-commerce. Proprio in questi giorni e’ partito il pilota del progetto “MyBank”, soluzione di pagamento elettronico per gli acquisti su internet a livello paneuropeo messo a punto da EBA Clearing e sostenuto dalle principali banche italiane, affiancate dalle principali aziende italiane online. MyBank consentira’ ai clienti di pagare i propri acquisiti online tramite bonifico Sepa dal loro abituale home o la
loro applicazione per i pagamenti (ad esempio su smartphone, tablet).

Fonte: www.italpress.com

Commenti

wpDiscuz
Menu