30 agosto 2017 redazione@sora24.it
LETTO 1.371 VOLTE

Al Centro San Luca di Sora incontro formativo sui ritorni volontari assistiti

L’incontro è stato organizzato grazie alla preziosa collaborazione del Direttore della Caritas Diocesana Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, don Toma Akuino Teofilo.

Si è svolto venerdì 25 agosto presso il Centro Pastorale San Luca l’incontro formativo sul progetto “Ritorno Volontario Assistito e Reintegrazione – RVA&R di cittadini di paesi terzi presenti in Italia” finanziato dal Ministero dell’Interno con il Fondo Nazionale 2017, tenuto da Dalia El Shafei in rappresentanza dell’OIM (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni).

L’incontro, organizzato grazie alla preziosa collaborazione del Direttore della Caritas Diocesana Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, don Toma Akuino Teofilo, si è articolato in due sessioni formative: una mattutina, rivolta al personale impiegato nei progetti di accoglienza gestiti dalle cooperative La Speranza e Solecuore in convenzione con la Prefettura di Frosinone e una pomeridiana rivolta agli ospiti accolti, allo scopo di divulgare e facilitare l’accesso alla misura del Ritorno Volontario Assistito e alla Reintegrazione.

Tale programma è rivolto a 2500 cittadini di paesi terzi in Italia, regolari e irregolari, richiedenti asilo (diniegati, appellanti, in attesa di provvedimento), in difficoltà e vulnerabili, così come quelli con problemi di salute e anziani, che vengono supportati da personale OIM durante tutte le fasi di realizzazione del progetto.
Si è trattato di un’occasione formativa molto utile per tutti, considerata anche la delicatezza e la novità del tema affrontato dall’OIM, che propone il ritorno volontario come valido strumento per contribuire alla corretta gestione dei flussi migratori.

Commenti

wpDiscuz
Menu