16 luglio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 1.776 VOLTE

ALTA TERRA DI LAVORO, la Storia che ci hanno nascosto: CASALATTICO [GALLERY con 8 immagini]

Quasi ogni popolo può raccontare la sua storia. A noi, difatti, l’hanno tolta. Ma grazie alla rete possiamo riscoprirla, per sapere cosa e chi eravamo. Alcuni testi raccontano che negli anni ’20 e ’30 il Fascismo impose a Sora l’eliminazione di ogni segno di “napoletanità”, una sorta di nuova colonizzazione della nostra città.

Se tale azione si sia rivelata una fortuna oppure una disgrazia non sta a noi giudicarlo: tuttavia, ci sembra doveroso raccontare, soprattutto alle nuove generazioni, ciò che a noi è stato volutamente nascosto per quasi un secolo.

Nessuna polemica, sia chiaro, ma solo il sacrosanto diritto di riprenderci la nostra Storia. La rubrica ALTA TERRA DI LAVORO racconterà i comuni del Distretto di Sora nella Provincia di Terra di Lavoro, la cui estensione ricalcava più o meno quella dell’antico Ducato di Sora.

Il primo comune che vi presentiamo è CASALATTICO, grazioso e tranquillo centro situato nella splendida Valle di Comino. Questa cittadina, pensate un pò, nel 1921, quando era ancora in Provincia di Terra di Lavoro, contava ben 2769 abitanti. Dieci anni dopo, a 4 anni dal passaggio del Distretto di Sora nella neonata Provincia di Frosinone, i residenti scesero a 1715 prevalentemente a causa di una consistente emigrazione verso l’Irlanda. Nel 1936, negli anni dell’Impero, gli abitanti diminuirono fino a quota 1136. Oggi Casalattico conta 656 anime. Tra cinquant’anni quante saranno?

Lorenzo Mascolo – Sora24

[nggallery id=475 template=caption]

Commenti

wpDiscuz
Menu