Pubblicità
martedì 21 febbraio 2017 redazione@ciociaria24.net

Argos Volley faro inamovibile per le scuole del comprensorio sorano

L’Argos Volley diviene sempre più faro inamovibile per le scuole del comprensorio e prosegue instancabilmente nella propria attività di punta, ossia l’avvicinamento dei più giovani alla pratica sportiva. Gli impegni della SuperLega non fermano il lavoro extrasportivo dei campioni della Biosì Indexa Sora, sempre pronti a vestire la maglia del sociale e dell’educativo. Martedì scorso è stata la volta del palleggiatore Georgie Seganov, dello schiacciatore Marco Lucarelli e del libero Marco Corsetti che hanno incontrato, in un doppio appuntamento, gli allievi dell’Istituto Comprensivo Sora 2, polo distaccato di Carnello, frequentato dai giovanissimi della primaria e secondaria di primo grado. La visita, guidata da coach Maurizio Colucci e dai suoi atleti, ha avuto inizio proprio con i più piccoli, quelli delle elementari, per poi proseguire con i ragazzini delle medie, coinvolti nel progetto “Oasi dei sapori volley cup”, alla sua quarta edizione. Il torneo interscolastico si trova attualmente alla prima fase, quella interna agli istituti, dove le classi si confrontano con i loro pari età: al termine delle partite, le migliori potranno accedere al secondo step e incontrare le squadre/classi di altri istituti sul parquet del PalaGlobo “Luca Polsinelli” fino al termine della competizione con le ambite finali che costituiranno la terza e ultima parte del torneo. Fittissimo il dialogo che si è instaurato tra gli studenti e i giocatori della serie A che hanno potuto spiegare quali sono i fattori determinanti per lo stile di vita di un professionista, cosa mangia, quanto dorme, come si allena; la parte di appuntamento che più entusiasma tutti resta però la dimostrazione e poi la pratica dei fondamentali. Con i più grandi delle medie, il trio di atleti ha addirittura dato vita ad una simpaticissima partitella, disputata all’insegna del sano agonismo e dello spirito di squadra.

“L’istituto comprensivo promuove da anni l’educazione alla salute anche attraverso la conoscenza delle discipline sportive – spiega la docente Antonella De Geronimo – che mettono in gioco capacità importanti, sia nella relazione sociale (spirito di collaborazione, partecipazione attiva), sia nella strutturazione di personalità equilibrate (competizione sana, rispetto di sé e del gruppo). La scuola di Carnello, che rimane vicina al palazzetto Luca Polsinelli, ha accolto con entusiasmo i pallavolisti, attesi con ansia da giorni dai ragazzi. Un appuntamento irrinunciabile con i veri campioni di capacità, i quali sono stati semplicemente fantastici, nella loro umiltà, a rendersi utili ad un’attività indispensabile per i giovani d’oggi e che l’Argos promuove con incredibile professionalità”.

La piacevole visita si è dunque conclusa con autografi, foto e la promessa, dei ragazzi, di continuare a sostenere i loro beniamini in quest’ultima parte del campionato: d’altronde, la scuola, è stata sempre presente agli incontri della Biosì Indexa e la voce dei fan resta una delle spinte emozionali più grandi per continuare a dare sempre il massimo e scendere sul campo quei valori di cui gli stessi atleti si fanno portatori.

Cristina Lucarelli – Biosì Indexa Sora

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DI OGGI a Sora
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA
Menu