11 maggio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 510 VOLTE

ARPINO – Assessore Quadrini interviene sul grave incidente a San Altissimo per strade senza manutenzione

Ancora una volta la negligenza dell’amministrazione comunale è al centro delle polemiche: a causa del dissesto stradale l’altro ieri un ragazzo è incappato in una buca mentre tornava a casa cadendo con la sua moto. L’incidente, per fortuna senza gravi conseguenze, si è verificato lungo la strada S. Altissimo. Come fanno notare gli abitanti della zona non è la prima volta che accade un fatto simile: già l’anno scorso il dissesto del manto stradale aveva provocato un analogo incidente. A nulla erano servite le polemiche e  le richieste di un intervento tempestivo per risolvere il problema, tant’evvero che, a distanza di un anno, la situazione non solo non è stata risolta, ma è addirittura peggiorata, continuando a mettere a repentaglio la sicurezza dei passanti. Ancora una volta il sollecito agli amministratori arriva dall’assessore e consigliere Gianluca Quadrini che pone l’accento su diverse situazioni di disagio che si stanno protraendo ormai da troppo tempo.

La necessità di agire in tal senso è ormai impellente, è opportuno agire e farlo subito, per la sicurezza dei cittadini in primo luogo, e per l’immagine che il nostro paese deve preservare” commenta l’assessore Quadrini.

Nel caso in questione sono stati fatti i sopralluoghi di routine dalla Polizia Municipale e ci si augura che almeno questa volta la segnalazione non cada nel dimenticatoio come già successo in precedenza e che si intervenga concretamente. Inoltre non è da sottovalutare il fatto che il Comune in questi casi si trova ad adempiere ad una responsabilità sia civile che penale e questo corrisponde oltre che una presa di coscienza del danno causato anche ad un risarcimento in forma pecuniaria della franchigia, e come, ci è ben noto, le casse del Comune languono, va da sé, quindi, che queste situazioni non fanno che ritorcersi contro sempre le stesse persone: noi contribuenti.

Auguro al mal capitato una pronta guarigione, e non mi sottraggo  nemmeno questa volta al mio impegno e dovere nei confronti dei miei concittadini, sollecitando l’amministrazione ad intervenire tempestivamente affinché possa essere garantita la sicurezza e la dignità del paese ” conclude Quadrini.

Commenti

wpDiscuz
Menu