18 luglio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 431 VOLTE

ARPINO – Quadrini: “Il Comune continua imperterrito a tartassare i cittadini”

Il Comune di Arpino continua imperterrito a tartassare i cittadini noncurante della situazione economica in cui vertono. L’ultimo escamotage che ha trovato per mettere le mani nelle tasche degli arpinati è stato appellarsi ad una ordinanza di qualche mese fa in cui si invitavano i proprietari dei terreni confinanti con le strade pubbliche a tenerli ben puliti. Negli ultimi giorni i vigili urbani stanno facendo il giro del paese per multare chi non si è adoperato in tal senso, giustamente verrebbe da dire, ma c’è anche da chiedersi che esempio ha dato il comune fino ad oggi e la prevenzione dov’è?. Si è dovuto ricorrere ad articoli sui giornali e foto per far pulire le strade, per poi non vedere nemmeno i risultati. Ora si fa portavoce di giustizia quando per mesi, dopo la nevicata, moltissime persone hanno dovuto liberare autonomamente le strade da rami ed alberi.

“L’amministrazione non sa più come fare per far cassa, è giusto che le regole siano rispettate e che il paese abbia strade decorose, ma visti i tempi in cui ci troviamo non sarebbe stato giusto prima fare un’ ultima diffida agli inadempienti prima di procedere con le multe?- interviene il consigliere Gianluca Quadrini. Inoltre è giusto che il comune in primis dia esempio di civiltà e cominci a fare qualcosa di concreto per il paese, è un controsenso e anche un abuso di potere multare i cittadini quando dall’altra parte si mantengono chiuse le aree verdi del paese perché non si hanno le capacità e la voglia di tenerle pulite. Come si può pretendere di avere riscontri quando non si danno incentivi ed esempi di comportamento? “conclude Quadrini.

Commenti

wpDiscuz
Menu