8 novembre 2013 redazione@sora24.it
LETTO 1.429 VOLTE

Arrivano freddo e tramontana: previsioni meteo fino a Mercoledì 13 (di Rossano Scala)

Una perturbazione di origine Nord Europea è in procinto di raggiungere la nostra penisola apportando un severo peggioramento su gran parte delle regioni centro meridionali. La particolare disposizione barica sul continente Europeo con un promontorio anticiclonico proteso fin verso la Russia favorirà la formazione di un profondo minimo in ulteriore intensificazione sul basso tirreno nel corso della giornata di lunedi. Sarà l’occasione per assaporare i primi ruggiti invernali a colpi di piogge intense, venti forti o molto forti e nevicate sugli appennini a quote superiori ai 1300/1400mt. Maltempo che esaurirà la sua energia sul meridione a metà settimana, ma l’ingresso di una goccia di aria fredda in quota ri-alimenterà la depressione ormai sullo ionio riportandola temporaneamente sulle regioni centrali con nuove piogge a carattere di rovescio temporalesco localmente intensi e nevicate sopra i 1200mt a partire dalla giornata di venerdi. Considerata distanza temporale, le previsioni a medio lungo termine sono soggette a variazioni.

Venerdi: Dopo una mattinata sgombra da nubi la giornata vedrà un aumento della nuvolosità stratiforme accompagnata solo localmente da deboli e brevi precipitazioni. Le temperature resteranno su livelli medi del periodo (18/22) in calo nei valori massimi nelle zone sotto copertura nuvolosa. In serata permarranno condizioni di variabilità con scarse o deboli precipitazioni su gran parte della nostra provincia. Banchi di nebbia in formazione nelle valli durante le ore notturne. Temperature minime in aumento per presenza di maggiore copertura nuvolosa. Venti in genere deboli meridionali in aumento dalla sera lungo le coste tirreniche e sulle zone montuose.

Sabato: Nuvolosità irregolare per gran parte della giornata con deboli piogge sparse ed intermittenti sulla nostra regione. Particolarmente interessati saranno i settori esposti ai venti di libeccio previsti in ulteriore intensificazione. Temperature minime in amento (12/15°) e massime in calo (15/18°). Piogge più probabili su sorano, monti ernici, interno dei monti Lepini. Dalla sera parziale miglioramento con venti moderati o forti su gran parte del Pontino, zone di media alta collina. Deboli o moderati meridionali sulle altre zone. Nebbie o foschie dense su gran parte delle pianure e conche del frusinate.

Domenica: Dopo una mattinata apparentemente tranquilla, l’approfondimento della depressione in corrispondenza delle regioni centrali, determinerà un veloce peggioramento a cui seguiranno precipitazioni a prevalente carattere temporalesco su gran parte della nostra regione. Forti fenomeni interesseranno il Romano e tutte le aree interne appenniniche. Anche il sorano ed in genere tutte le località sottovento saranno alle prese con fenomeni intensi. Attenzione anche ai forti venti inizialmente di libeccio tendenti a maestrale dalla sera. Temperature che subiranno un moderato calo in particolare nei valori massimi. Nevicate sopra i 1400mt dalla sera.

Lunedi: Lo spostamento del minimo sul basso tirreno favorirà l’attenuazione delle precipitazioni nel corso della giornata ma attiverà la tramontana che giungerà su gran parte della Ciociaria con intensità piuttosto sostenuta. Dalla sera, i venti potranno raggiungere velocità superiori ai 50/60kmh in particolare su Sorano, Cassinate e basso Pontino. Pertanto, dopo una mattinata con clima tardo autunnale con piogge moderate, freddo pungente e foschie dense, dal pomeriggio la tramontana avrà il merito di attenuare le precipitazioni e l’umidità nei bassi strati. Le temperature, a causa del vento, subiranno un lieve aumento in particolare nei valori minimi.

Martedi e mercoledi con cielo sempre più sgombro da nubi significative ma persistenza dei venti orientali in attenuazione dalla serata di mercoledi. Temperature previste in leggero aumento nei valori massimi, mentre da mercoledi sera le minime scenderanno fin sui 7/9°. Seguirà un giovedi all’insegna del clima stabile ma meno soleggiato in attesa del nuovo peggioramento “più freddo” di venerdi.

Commenti

wpDiscuz
Menu