Pubblicità

ATINA – Coltellate davanti alla struttura di accoglienza, mionorenne egiziano nei guai

Pubblicato ilsabato 27 agosto 2016   
Pubblicità

Ad Atina i militari della locale Stazione hanno denunciato alla competente A.G. per il reato di “lesioni personali aggravate”, un minorenne di nazionalità egiziana. Il giovane, allontanatosi volontariamente circa 20 giorni fa da una struttura di accoglienza per minori stranieri non accompagnati del luogo, verso le ore 23.00 del giorno 24 u.s. è rientrato nella struttura stessa e, per vecchi dissidi, ha ingaggiato una discussione con un altro giovane connazionale, degenerata poi all’esterno della struttura stessa.

Pubblicità

Il giovane infatti si è scagliato contro l’altro minore colpendolo con una piccola arma da taglio al braccio e al fianco sinistro e subito dopo l’aggressione, con l’evidente intento di simulare di essere stato aggredito per primo, si è provocato alcuni piccoli tagli sul braccio.

I due, sanguinanti, sono rientrati presso la struttura di accoglienza per farsi medicare e gli operatori di turno, constatato l’accaduto, hanno allertato immediatamente i Carabinieri della Stazione di Atina ed il “118” che ha provveduto a trasportarli presso l’ospedale di Cassino per le cure del caso. I ragazzi sono stati giudicati guaribili rispettivamente in giorni 12 s.c. l’aggredito e giorni 6 s.c. l’aggressore.

I Carabinieri, dopo aver ricostruito l’accaduto ascoltato i vari testimoni, hanno sequestrato il coltello a serramanico della lunghezza complessiva di circa 11 cm utilizzato per l’aggressione, accompagnando l’autore della stessa in altra struttura idonea ad ospitarlo.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
Menu
Ciociaria24 Verdana Srl 800-090501 info.ciociaria24.net