4 settembre 2012 redazione@sora24.it
LETTO 504 VOLTE

Atletica Sora: ottimi risultati al meeting di Avezzano

Domenica 2 settembre presso lo “Stadio dei Pini” di Avezzano (struttura destinata esclusivamente all’atletica di cui anche Sora dovrebbe e potrebbe dotarsi) si è svolto il meeting “Città di Avezzano”, gara di profilo nazionale di atletica leggera. Presenti diverse formazioni provenienti da tutta Italia dalle Marche alla Campania, dal Molise alla Basilicata fino alla Sicilia. All’evento partecipa con una rappresentativa maschile e femminile anche l’Atletica Sora che, reduce dallo stop meritato per le vacanze estive, porta in gara diversi atleti nelle prove di corsa, salti e lanci.

Si parte con le batterie dei 100 metridove il vento contrario la fa da padrone ma il giovane allievo Nicolas Urbano riesce comunque a giungere terzo di frazione con un discreto tempo finale  esprimendosi non lontano dal suo personale stagionale. Ricordiamo che il giovane Nicolas pur avendo legami e radici a Sora, vive e si allena ad Avezzano e si divide tra il rugby e l’atletica, attività quest’ultima in cui ha un buon potenziale e che il bravo Gino Pica sta cercando di portare alla luce.  Le gare a seguire hanno visto nel salto in lungo il portacolori sorano Stefano Cione misurarsi con la pedana abruzzese per la prima volta. Questo frangente insieme al fastidioso vento della Marsica ha condizionato però sia la rincorsa che l’asse di battuta e la misura finale non è stata quella che il bravo Stefano è in grado di raggiungere. V’è da dire che siamo a fine stagione e le fatiche di un anno intenso cominciano a farsi sentire un po’ per tutti, l’assenza poi del coach Massimiliano Caschera, assente per impegni improrogabili, ha fatto mancare il necessario supporto tecnico e motivazionale che per un lunghista è fondamentale.

La stagione di Cione è comunque ampiamente soddisfacente e lo aspettiamo ad una crescita ulteriore il prossimo anno. Note liete provengono dagli 800 femminili, in corsia la senior Ilaria Tersigni e l’allieva Marta Conflitti che hanno dato spettacolo nel doppio giro di pista. Alla fine della prima tornata Ilaria e Marta sono vicine e inseguono l’atleta in terza posizione. E’ poi Ilaria Tersigni che con un deciso aumento di ritmo riesce a raggiungere e superare la concorrente che la sopravanzava di alcuni metri e a presentarsi al traguardo sola di poco staccata dalla seconda classificata. La gara è stata quindi avvincente e combattuta fino all’ultimo metro e oltre al piazzamento d’onore e a un buon quinto posto ha messo in evidenza le ottime doti agonistiche delle nostre portacolori.

Altro exploit dell’Atletica Sora nel getto del peso dove il solito Marco De Feo si conferma uomo da gare che contano. Infatti l’esperto lanciatore di San Ciro, si piazza al terzo posto con la misura migliore ottenuta già al secondo lancio e solo un’eccessiva frettolosità, dovuta all’impegno successivo nella staffetta, non gli ha permesso di migliorarsi ed insidiare il secondo gradino del podio nei tre lanci di finale. Il terzo posto ottenuto ad Avezzano fa scopa con quello raggiunto lo scorso anno al meeting di Frascati, dove aveva esaltato i compagni di squadra in una gara davvero maiuscola. Applausi e ovazione finale dei sorani al momento della premiazione, tutti in piedi per Marco che saluta i fans e ricambia con il suo solito sorriso coinvolgente.

Nella gara dei 1500 invece c’erano in gara gli allievi Iacopo Muscedere, Nico Mattei, Andrea Capobianco e Gianluca Terribile. I ragazzi venivano da un periodo faticoso e il coach Caschera aveva allentato la pressione per consentire loro un necessario recupero. Nonostante questo in gara si sono distinti ugualmente, inizia Nico Mattei che nei primi giri fa l’andatura per il gruppo, successivamente tre atleti si mettono in testa e allungano, i sorani procedono del loro passo avvicendandosi all’inseguimento con un buon gioco di squadra. Al penultimo giro è però Gianluca Terribile che rompe gli indugi e con una grande accelerazione si riporta sotto al terzo in classifica, lo insegue e lo affianca per poi mettersi a condurre il plotone degli inseguitori. La sensazione è quella che il terzo posto sia alla sua portata e così è almeno fino ai duecentocinquanta metri dall’arrivo quando, forse pagando lo sforzo profuso, è costretto a subire la rimonta di un avversario ad accontentarsi della quarta piazza seguito a poca distanza dai suoi compagni di squadra. Buona prova dei ragazzi ma una menzione particolare va a Gianluca Terribile che ha dimostrato che solo mettendoci il cuore e osando al momento giusto si può ottenere un buon risultato come in questa trasferta in terra abruzzese. Bravo. La riunione si conclude con le staffette 4×100 in serie unica dove l’Atletica Sora, in formazione ampiamente sperimentale giunge terza combattendo fino agli ultimi metri per la seconda posizione. É mancata un po’ di lucidità nei cambi e quella brillantezza in più che ci si aspettava nelle ultime due frazioni, ma tutto sommato un terzo posto è un buon risultato e fa morale.

Prossimi appuntamenti per l’Atletica Sora sabato8 aFrosinone con la manifestazione su pista organizzata dal Fiduciario Tecnico nonché Presidente dell’ASD Atletica Sora, Emiliana Pistilli, ma l’appuntamento più importante sarà domenica 16 settembre quando gli allievi Marta Conflitti, Gianluca Terribile, Nico Mattei, Jacopo Muscedere e Andrea Capobianco saranno impegnati nei Campionati Italiani sui 10.000m su strada. Un’ottima occasione per mostrare tutte le loro potenzialità e portare il nome ed i colori di Sora nell’Olimpo dell’atletica che conta.

Commenti

wpDiscuz
Menu