25 gennaio 2016 redazione@sora24.it
LETTO 1.305 VOLTE

Atti di vandalismo contro il gazebo per la raccolta di beneficenza di prodotti alimentari

Dopo il danneggiamento del parco giochi inclusivo della Villa Comunale, un ennesimo episodio di vandalismo colpisce un'iniziativa di beneficenza.

Nella notte di sabato, alcuni vandali hanno preso di mira il gazebo situato in piazza Santa Restituta per la raccolta di beneficenza di prodotti alimentari da destinare all’AIPES.

Queste le parole di Tiziana Di Vito, presidente dell’associazione L’Apertamente: «I vandali della scorsa notte non hanno bloccato la voglia di fare, anzi, ci hanno regalato un entusiasmo rinnovato.

La bella giornata ha influito positivamente e tanti sono stati i cittadini che sono venuti al gazebo. Ognuno ha donato ciò che ha potuto, ciò che aveva nella propria dispensa e che non avrebbe consumato. Formati di pasta non graditi, tonno, riso, farina, marmellate, varie confezioni accumulate nel corso delle festività e tanto, tanto altro.

La gente è diffidente anche su una raccolta di questo tipo, in cui non si chiedono soldi o impegni di qualsiasi genere. Troppe volte siamo stati delusi in passato, ma non si può essere rassegnati e pensare che il mondo sia fatto solo di gente disonesta: non c’è cosa peggiore della rassegnazione che ci porta a non avere speranza e a guardarsi da tutti.

Ci sono tante persone che ogni giorno, gratuitamente, mettono a disposizione il proprio tempo, spesso i pochi denari, affinché alcuni valori, alcune tradizioni restino vive. Essere coinvolti, partecipare alle iniziative di solidarietà, significa prendersi cura di noi stessi e, in questo caso, anche del nostro territorio.

È per tale motivo che vi chiedo di partecipare attivamente nelle ultime due settimane alla raccolta che non risolverà certamente la situazione, ma allevierà quella di molte famiglie. Aiutateci ad aiutare. Come ha detto ieri il Vescovo Ambrogio Spreafico “Ognuno può contribuire al cambiamento del mondo”».

Commenti

wpDiscuz
Menu