26 marzo 2012 redazione@sora24.it
LETTO 614 VOLTE

Avezzano – Il candidato Sindaco Giovanni Di Pangrazio incontra i rappresentanti del Comitato marsicano no Powercrop

Il candidato Sindaco Giovanni Di Pangrazio, nella sede elettorale di Via Marconi, ha ricevuto i rappresentanti del Comitato marsicano no Powercrop. “La nostra battaglia contro la Powercrop dura da cinque anni. La zona di Borgo Incile è una risorsa per il territorio avezzanese e marsicano, rischia, invece, di diventare la sede di una centrale a biomasse da 32 MWe.” Introduce il tema Luigi Presutti. Interviene Paolo Manfreda: “Il discorso è logico: bisogna scegliere tra la salvaguardia del territorio e l’economia. La centrale Powercrop è un’opera insostenibile dal punto di vista ambientale, economico e sanitario. Borgo Incile potrebbe essere un’attrattiva a sostegno di un turismo ambientale e culturale, si pensi ad esempio alla rilevanza storica dei cunicoli dell’Imperatore Claudio.”

“La mia posizione su questa problematica è chiara: questo territorio va valorizzato con opere che non abbiano un impatto negativo sull’ambiente e sulla salute dei cittadini. Sono assolutamente d’accordo con la valorizzazione di questo nostro patrimonio culturale che porta turismo e che rilancia un’economia positiva. La problematica rappresentata dal Comitato è sicuramente complessa e deve necessariamente essere studiata da una Commissione di tecnici preparati e che abbiano prodotto pubblicazioni scientifiche su questi temi. Certo è che il programma del Sindaco è quello voluto dalla gente. Se i cittadini sono contrari ad un’opera non si può non assecondare la loro volontà.” Il commento del candidato Sindaco Giovanni Di Pangrazio.

Commenti

wpDiscuz
Menu