26 novembre 2012 redazione@sora24.it
LETTO 540 VOLTE

BALLOTTAGGIO CENTROSINISTRA – De Donatis: “Il bello deve ancora venire”

Neanche il tempo per gioire della vittoria al primo turno, De Donatis e il suo gruppo vedono il traguardo vicino e si buttano a capo chino nella volata finale. L’obiettivo il ballottaggio di domenica: “Vogliamo confermare la vittoria di Matteo Renzi qui a Sora al primo turno e al ballottaggio speriamo di portare ancora più preferenze per Renzi. Il dato locale è in controtendenza con quello nazionale grazie al lavoro svolto dal nostro gruppo con la creazione del Comitato “Adesso Sora!”, il primo ad essere ufficializzato nella provincia di Frosinone. Bersani a livello nazionale parte in vantaggio ma io credo nella rimonta. Sarà dura ma la gente ha voglia di cambiare, lo dimostra l’exploit del sindaco di Firenze nelle roccaforti rosse”. In provincia di Frosinone, dove De Donatis è anche vicecoordinatore del comitato provinciale per Matteo Renzi, quest’ultimo riparte dai successi pieni a Sora, Ferentino, Veroli,  Atina, Boville, Castro dei Volsci e altri piccoli comuni e dai buoni risultati ottenuti comunque in tutti i centri, dove sono nati  tanti comitati per Renzi. In riva al Liri probabilmente sarà decisivo al ballottaggio l’atteggiamento dei vendoliani. Si asterranno, voteranno per Bersani o sceglieranno Renzi? “Non escludiamo nulla, nel rispetto della sensibilità di una importante componente dell’affermazione di Vendola a Sora, che è quella che fa capo a Bruno La Pietra. Siamo inoltre aperti alla possibilità del confronto diretto con la componente di Bersani, come è già accaduto più volte in giro per la provincia con il segretario del Pd provinciale Sara Battisti, per spiegare le ragioni del voto a Renzi.”. Un incontro dibattito tra renziani e bersaniani nella settimana che precede il ballottaggio a Sora con data che sarà presto definita. Sono stati mille i votanti a Sora per le primarie di centrosinistra. Tanti o pochi? “Siamo molto soddisfatti della partecipazione al voto. In questa fase storica di dilagante antipolitica, aver portato mille persone al voto, anche con il versamento del contributo, è stato un buon successo in linea con l’andamento nazionale e anche in confronto ai 1800 votanti di Frosinone.  Le primarie sono state occasione per riavvicinare la gente alla politica vera, quella che nasce dalla discussione intorno alle idee ed ai programmi”. Ora c’è la volata del ballottaggio di domenica, De Donatis e il suo gruppo sperano di dare il massimo contributo per l’affermazione di Matteo Renzi come premier del centrosinistra.

Il direttore responsabile di Sora24 – SACHA SIROLLI

Commenti

wpDiscuz
Menu