9 ottobre 2012 redazione@sora24.it
LETTO 670 VOLTE

Batman senza Robin: la strana storia di Fiorito (di Sacha Sirolli)

Confesso che Fiorito inizia a diventarmi simpatico. Faccio il bastian contrario, lo so, ma non passa giorno che la tv e i giornali non lo accusino di qualcosa di nuovo. Dai talk show solo insulti verso il Batman, spesso da colleghi politici dal lauto stipendio appartenenti ai plutocratici partiti omaggiati (e foraggiati) dal rimborso elettorale.

Intanto però, nei Tg nazionali, dopo le news su Batman Fiorito, che calamitano l’attenzione dei più, in piccolo e in basso si parla sotto voce dei nuovi tagli del governo al sociale, del problema degli esodati che è ben lontano da esser risolto e via dicendo. Insomma, non è che Er Batman serve da parafulmine per una classe politica irrecuperabile che ancora non si è tagliata nulla?

Batman c’è ed è in carcere, ma non c’è traccia di Robin. Possibile che Fiorito abbia fatto tutto da solo senza che nessun altro se ne accorgesse? Non a caso il professor Taormina parla spesso di capro espiatorio. Occhio che forse ci stanno fregando un’altra volta.

Il direttore responsabile di Sora24 – SACHA SIROLLI

Commenti

wpDiscuz
Menu