21 agosto 2016 redazione@sora24.it
LETTO 322 VOLTE

Biosì Indexa Sora: continua la preparazione dei campioni bianconeri alla Superlega

Volge al termine anche la seconda settimana di preparazione per la BioSì Indexa Sora, sempre più con la testa al prossimo campionato e i muscoli in allenamento per supportare a dovere i sacrifici di un’intera stagione. A dare una mano ai beniamini volsci nello svolgimento del quotidiano lavoro atletico e tecnico, come già accaduto lo scorso anno, un volto più che noto della pallavolo internazionale, Michal Lasko, schiacciatore polacco naturalizzato italiano, con un palmares di prim’ordine, dall’oro nel campionato europeo del 2005, a scudetti, coppe e premi individuali, come quello da miglior realizzatore nel corso della Champions League del 2014.

L’opposto si fermerà con i bianconeri per un breve periodo svolgendo con loro tutte le attività di questi primi ma fondamentali giorni di allenamento e che vedono un carico differenziato tra palestra, tecnica, piscina, beach volley e prato.

A fare il resoconto di questa seconda settimana di lavoro, un ex compagno di Lasko, il martello Mattia Rosso, uno degli artefici del salto in massima divisione nonché icona indiscussa del Sora:

“Questo secondo blocco di preparazione è andato molto bene – spiega il laterale cuneese -; è stata una settimana dura, intensa, nella quale siamo entrati nel vivo dell’allenamento dopo i primi giorni da considerare più di inserimento e avvicinamento a tutte le attività che ora stiamo svolgendo sicuramente con un altro ritmo. Le gambe si fanno sentire, siamo stanchi ma sicuramente soddisfatti.

Il nostro è un gruppo con una grossa attitudine al lavoro ed è molto simile a quello dello scorso anno; si lavora a testa bassa, in maniera operaia e siamo tutti vogliosi di fare bene e dare il massimo in campo, ma in primis in allenamento. Ci stiamo anche amalgamando bene sotto il profilo puramente “amichevole”, nonostante i piccoli problemi di lingua che possiamo avere con i nuovi ragazzi stranieri.

Mi trovo molto bene anche con il nuovo coach, Bruno Bagnoli, che reputo un vero e proprio leader, una qualità indispensabile per tutto l’ambiente e che servirà tantissimo per affrontare questo primo anno di SuperLega. Abbiamo allestito una buona squadra, con i “vecchi” a puntellare un roster ricco di nuovi acquisti, come il palleggiatore Seganov, un giovane molto promettente e con un bel tocco, oppure Kalinin, un posto 4 sicuramente di talento ed esperienza. Stiamo venendo fuori in maniera molto coesa e omogenea, per cui ora non resta che cercare di fare e dare il meglio possibile”.

Nell’ottica dunque, di un allenamento completo e che diversifichi il lavoro, la Biosì Indexa Sora non sta sudando solo tra le mura del PalaGlobo per pesistica e parquet: ottimi difatti, i risultati sanciti dalla sabbia presso il Campo Trecce di Sora, con la Polisportiva di Roberto Cirelli a ospitare i campioni della SuperLega come esempio tangibile di collaborazione attuale e futura tra realtà sportive differenti.

Sentenza positiva anche dall’acqua e dall’erba del “Giardino dello Sport” di Isola del Liri, dove Sperandio e compagni svolgeranno per un totale di due settimane – questa appena chiusa e la prossima – lavoro pliometrico e propriocettivo sul prato, oltre che quello in piscina. Per curiosi, tifosi e appassionati, dopo lo stop domenicale, sarà possibile assistere alle sedute tecniche presso il PalaGlobo “Luca Polsinelli”, tutti i giorni da lunedì a venerdì, a partire dalle ore 17.45.

Negli stessi giorni e nella stessa location, resterà aperto dalle ore 16,00 alle 19,00 il botteghino per sottoscrive l’abbonamento alla stagione 2016/2017. Per info e prenotazioni sulle fantastiche possibilità che Prime offre, anche www.liveticket.it.

“Sora ama il Volley” e tu cosa aspetti, #Superlegati.

Foto di Mirko Saccucci

Commenti

wpDiscuz
Menu