Pubblicità

Biosì Indexa Sora super! I bianconeri liquidano Milano in tre set e tornano alla vittoria

Pubblicato ildomenica 13 novembre 2016   
Pubblicità

Torna alla vittoria la BioSì Indexa Sora e lo fa superando con un netto 3-0 una Revivre Milano che si preannunciava molto competitiva ma che Rosso e compagni hanno saputo ben contenere e domare tanto da non lasciargli mai spazio. Milano è arrivata in casa volsca con il morale alto ma quello di Sora lo era di più e dunque per il team di coach Monti non c’è stata la ripartenza sperata mentre per la BioSì Indexa un’ottima prestazione che non ha fatto mai entrare in gara l’avversario pressandolo in ogni fondamentale a partire dalla ricezione.

Pubblicità

Per il decimo turno di SuperLega per la prima volta in assoluto tutto a conduzione femminile con il primo arbitro Dominga Lot e la signora Rossella Piana a coadiuvarla, i volsci scendono nel loro rettangolo del PalaGlobo “Luca Polsinelli” mettendo in pratica tutte le lezioni che hanno imparato e pagato nelle giornate precedenti, con tanta pazienza e concentrazione hanno aggredito il match, e lavorando bene palla su palla, lo hanno fatto loro aggiungendo quella cinicità che non ha permesso ai meneghini di alzare mai la testa.

La determinazione non è mai mancata ai ragazzi di coach Bagnoli che oggi si sono divertiti e hanno fatto divertire con capitan Rosso MVP con 21 punti totali realizzati di cui 3 ace e 3 muri e con la regia di un Seganov in gran forma fisica e mentale. Il bottino di squadra evidenzia ben 14 muri messi a segno e 6 ace, che uniti al 60% di positività in attacco hanno portato alla vittoria finale in un’ora e 14 minuti.

“Faccio i complimenti al mio staff per come abbiamo preparato la partita e ai miei atleti perché hanno messo in campo una prestazione ottima – dichiara un soddisfatto coach Bagnoli -. Siamo riusciti ad attaccare molto bene il pallone e a concretizzare tantissimi break point grazie al sistema di muro difesa. Abbiamo avuto solo un calo nel secondo set che si è tramutato in una partenza lenta nel terzo ma poi siamo riusciti a rimontare e chiudere la partita per 3 a 0 e questo non può che esserci d’aiuto e per il morale e per la classifica”.

“Forse non siamo mai riusciti a entrare bene un partita – risponde il centrale meneghino Alessandro Tondo. Merito a loro che hanno giocato veramente un ottimo match mettendoci in difficoltà in ricezione, fondamentale nel quale facciamo molta fatica. Noi poi, non siamo riusciti ad arginarli con il muro e purtroppo è finita così”.

Allo starting players sestetto tipo confermato per coach Bagnoli con Seganov in cabina di regia opposto a Miskevich , Kalinin e Rosso come martelli-ricettori, Gotsev e Mattei al centro della rete, e Santucci libero.

Per mister Monti invece ancora formazione rimaneggiata con la riproposta della diagonale Sbertoli-Dennis, Hoag-Marretta in posto 4, Tondo e Galassi la coppia di centrali e Cortina libero.

Il match è aperto da tre muri sorani, due firmati da Mattei a bloccare prima Galassi e poi Marretta, e l’altro di Rosso che capisce il gioco di Dennis e saltando da solo gli sbarra la strada per il 4-1. 7-3 con l’ace del capitano che costringe mister Monti a fermare il gioco ma al rientro in campo, dopo un punto a punto guidato dai centrali di entrambe le prime linee, Sora allunga ancora sul +6 del 12-6 con il mani-out di Rosso e poi fino al +8 del 17-9 con un imprendibile Miskevich sempre altissimo oltre le mani del muro. Partecipa attivamente anche Kalinin a far salire il tabellone sul 20-11 e poi è ancora il muro il protagonista del set con Gotsev a bloccare le intenzioni dell’opposto cubano avversario che subito dopo il 22-12 viene richiamato in panchina dalla sua guida tecnica che lo sostituisce con Galaverna. Rosicchia qualche lunghezza la Revivre con Tondo all’ace, ma il capitano sorano decide che il game deve chiudersi qui, sul 25-18 con la sua prepotente parallela.

Continua a macinare gioco la BioSì Indexa non permettendo al suo avversario di fare altrettanto per il 5-1 autografato da tutte le bocche da fuoco della prima linea. La bestia nera di Milano ora si chiama Miskevich a bombardare la seconda linea avversaria prima in attacco e poi al servizio dove mette a segno due ace piegando le braccia di Cortina per l’8-2. Continua a correre spedita la BioSì Indexa con l’altro ace di Rosso che vale l’11-3 e con il muro del suo opposto a bloccare sulla rete Dennis per il +8 del 14-6. Non riesce ad accendere neanche i motori Milano che Sora continua ad aggredire con il suo palleggiatore in grande forma a gestire al meglio i suoi attaccanti e poi a murare a uno il neo entrato Skrimov per il 19-10 trasformato dall’ace di Rosso nel 21-11. Sulla cattedra è il momento del centrale Gotsev che se la comanda a muro respingendo graniticamente gli attacchi di Dennis e Hoag per il +11 del 24-11. Prova a rientrare nel set Milano ma la testa oramai è andata, così, dopo le giocate vincenti di Tondo e Hoag, il 25-18 archivia il secondo game in favore dei padroni di casa.

In svantaggio per due 2 a 0 i meneghini tornano in campo confermando Skrimov al posto di Marretta e con rinnovate energie che la mettono finalmente positivamente in gara. Con gli attacchi del neo entrato e con l’aiuto di qualche errore locale, per la prima volta la Revivre è avanti 3-8. Ferma tutto coach Bagnoli e alla ripresa del gioco l’attacco ficcante di seconda intenzione di Seganov che beffa i Milanesi, da il via alla rimonta che con Rosso a martellaee e Gotsev all’ace, si conclude sul 13-13 con una decisione arbitrale invertita dal video check. Il muro a 1 di Miskevich su Skrimov suona la carica ai suoi che dopo un breve punto a punto ripartono con determinazione. L’equilibrio accompagna il parziale fino al 22-22 quando Kalinin riporta la battuta nella sua metà campo, l’opposto porta il PalaGlobo al set ball e l’attacco meneghino in rete decreta il finale di set 25-22, e la vittoria per 3-0 della BioSì Indexa Sora.

BIOSÌ INDEXA SORA – REVIVRE MILANO 3-0

BIOSÌ INDEXA SORA: Seganov 2, Miskevich 15, Kalinin 7, Rosso 21, Gotsev 8, Mattei 7, Santucci (L), Marrazzo, Sperandio, Tiozzo n.e., De Marchi, Lucarelli n.e., Corsetti (L) n.e., Mauti n.e.. I All. Bruno Bagnoli; II All. Maurizio Colucci. B/V 6; B/P 14; Muro 14.

REVIVRE MILANO: Sbertoli 4, Dennis 7, Galassi 5, Tondo 8, Hoag 6, Marretta 3, Cortina (L), Galaverna, Skrimov 6, Nielsen n.e., De Togni n.e., Boninfante n.e., Rudi (L) n.e.. I All. Luca Monti; II All. Massimiliano De Marco. B/V 1; B/P 11; Muro 6.

ARBITRI: Lot Dominga, Piana Rossella.

ADDETTO AL VIDEO CHECK: Diana.

SEGNAPUNTI: Liguori.

PARZIALI: 25 (’); 25 (‘);25 (’).

MVP: Rosso.

SPETTATORI: 1.535.

INCASSO: €7.177 .

Carla De Caris – Responsabile Ufficio Stampa BioSì Indexa Sora

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
ANNUNCI GRATUITI
Menu
Ciociaria24 Verdana Srl 800-090501 info.ciociaria24.net