11 ottobre 2013 redazione@sora24.it
LETTO 1.193 VOLTE

Burgo Sora: dal 01 Novembre 150 persone in Cassa Integrazione. Le segreterie FISTEL CISL e UGL scrivono per fare chiarezza

Le scriventi Segreterie Provinciali della FISTEL CISL e della UGL, ritengono opportuno fare chiarezza in merito alla situazione creatasi alla Cartiera Burgo di Sora.

Dopo più di 6 mesi di trattativa, nel mese di luglio e stato siglato dalle scriventi OO,SS e dalla SLC CGIL Nazionale, un’ ipotesi di accordo sindacale con la società Burgo che prevedeva la rivisitazione di una serie di istituti extra contrattuali ed un allineamento dei livelli professionali nel rispetto del CCNL.

L’ipotesi siglata avrebbe ridotto i costi aziendali senza pesanti ricadute salariali nelle buste paga dei lavoratori, creando più certezze per il futuro del sito di Sora, non dimenticando che eravamo rimasti gli unici del gruppo a non avere un accordo su questa avviata politica della Società, dettaglio fondamentale in quanto oggi vista la sovracapacità produttiva le aziende decidono sempre più spesso di produrre dove conviene.

Nel mese di luglio dopo mille strumentalizzazioni e polemiche di alcuni, l’ipotesi di accordo, sottoposta ad un referendum, non ha avuto i consensi necessari per renderlo operativo. Venendo a questi giorni, l’azienda ci ha comunicato che per una serie di motivi a partire dal primo di novembre 150 persone saranno collocate in cassa integrazione ordinaria con modalità che verificheremo nella prevista e imminente consultazione sindacale.

Ricordiamo di aver detto da mesi in tutte le occcasioni, quale era la posta in gioco e cosa si rischiava se si fosse lasciato il solo sito di Sora senza un accordo, non intendiamo insegnare il mestiere a nessuno, ma tutti gli addetti ai lavori sanno perfettamente che far parte di un gruppo multinazionale impone a non restare isolati e di non uscire dalle politiche generali. Potremmo dire tante altre cose, ma vista la seria situazione non intendiamo polemizzare con nessuno.

Le Segreterie Provinciali della FISTEL CISL e UGL insieme alle rsu di riferimento cercheranno solo attraverso i tavoli negoziali, (perche e lì che si risolvono i problemi), tutte le possibili azioni ed iniziative finalizzate a scongiurare problemi che potrebbero essere in futuro ancora più pesanti per lo stabilimento di Sora.

Segretario Generale FISTEL CISL, Pasquale Legnante – Segretario Generale UGL, Enzo Valente

Commenti

wpDiscuz
Menu