14 dicembre 2014 redazione@sora24.it
LETTO 2.169 VOLTE

Calcio: il Sora vince ancora e sale al terzo posto (sul campo)

Spettacolo al Tomei, i sorani agganciano la quarta vittoria consecutiva e allungano a otto il numero dei risultati utili consecutivi. Venti punti sui ventiquattro in palio, rendimento eccezionale per costanza e superiorità, questa è una squadra che sa vincere e convincere. Primo tempo timoroso dei ragazzi di casa, approccio contratto probabilmente a causa della grande pressione avvertita dalla squadra. Al 13’ calcio di punizione Palestrina in ragione di un intervento scorretto ai danni di Bosi, lo stesso attaccante a battere, palla alta di poco sull’incrocio alla destra di Frasca. Al 24’ miracolo del portierone sorano sulla conclusione, ancora una volta, di Bosi.

Tiro rasoterra sul palo alla destra dell’ultimo difensore sorano, manata a mettere in corner e salvare lo 0-0. Conclusione splendida di De Marco al 31’, destro a scendere dalla distanza sul secondo palo, legno pieno a salvare un impotente Palombo. Pareggio giusto all’intervallo, ripresa dal copione ben più interessante rispetto a quello recitato nei primi 45 minuti . Al 6’ la conclusione a incrociare di De Bruno, palla strozzata battezzata fuori da Palombo. Minuto 13’, Capuano stoppa in area col braccio, pochi dubbi per il direttore di gara. Calcio di rigore, dal dischetto lo specialista Wilson Cruz. Piede brasiliano, freddezza nordica e precisione svizzera, palla a destra, portiere a sinistra, 1-0 Sora. Vantaggio durato appena cinque minuti.

Al 17’, sugli sviluppi di un corner in area bianconera, il signor Fusco della sezione di Brindisi giudica irregolare un contatto tra D’Andrea e Ceccarelli. Decisione più che dubbia, grandi proteste dentro e fuori dal rettangolo di gioco. Rigore, però, è quando l’arbitro fischia. Stavolta dagli undici metri il neo acquisto palestrinese Ceccarelli. Niente da fare per Valerio Frasca, costretto a raccogliere la pala in rete. Il 2-1 arriverà al 34’, Simoncelli appena entrato rompe la linea difensiva verde-arancio e concretizza un pallone facile facile che chiede solo di essere depositato in rete.

Servizio di Soudant dalla sinistra, sporcato quanto basta da una deviazione avversaria, palla sui piedi, stop e conclusione col destro a un metro dalla porta. Prima rete sotto gli occhi amici del Tomei per il sorano doc con la maglia a strisce cucita addosso. Cruz potrebbe chiuderla due minuti dopo. Cinquanta metri palla al piede, corsa in campo aperto a tu per tu con Palombo. L’attaccante si defila sulla destra sul ritorno di Lepore, conclusione ribattuta in angolo. Terminerà dopo cinque minuti di recupero. Successo fondamentale per un gruppo straordinario. Una famiglia nata tra le mura dello spogliatoio, un affetto profondo che lega questi ragazzi e quelle aspettative, sempre più alte, da onorare con orgoglio e sacrificio.

SORA: Frasca, Barigelli (28’ st Simoncelli M.), Cardazzi, Prata, D’Andrea, Maccaroni, De Marco, Cruz, Blandino (33’ st Cataldi), Soudant (42’ Di Stasio), De Bruno. A disposizione: De Robertis, Anastasio, Cestrone, Simoncelli A., Berardi. Allenatore: Castiello.

PALESTRINA: Palombo, Capuano, Ruggiero, Lepore, Paz Martin, Pralini, Della Penna (26’ st Neccia), Ceccarelli S. (36’ st De Vecchis), Ceccarelli F., Bosi, Pavic (10’ st Bezziccheri). A disposizione: Zaccaria, Mattogno, Massimi, Cangiano, Lolli, Tajani. Allenatore: Cangiano.

ARBITRO: Fusco di Brindisi.

COLLABORATORI: Ciancaleoni e Trasciatti, entrambi di Foligno.

RETI: 13’ st Cruz (S), 17’ st Ceccarelli F., 34’ st Simoncelli M.

AMMONITI: Cardazzi (S), D’Andrea(S), Simoncelli (S), Cruz (S), Lepore (P).

Commenti

wpDiscuz
Menu