30 giugno 2012 redazione@sora24.it
LETTO 190 VOLTE

CARBURANTI: QE, SI INASPRISCE LA "GUERRA DEGLI SCONTI"

ROMA (ITALPRESS) – Si inasprisce la “guerra degli sconti” carburanti. Dopo due settimane di rodaggio, infatti, le compagnie hanno affilato le unghie per contrastare la campagna promozionale dell’Eni. La vera sorpresa di questo lungo fine settimana, iniziato con largo anticipo rispetto al calendario, e’ stata Esso. Lo sconto di “almeno 21 centesimi” praticato negli orari di chiusura dalla pausa pranzo di ieri fino a lunedi’ mattina si e’ tramutato in alcuni casi in -25 cent o addirittura -29 cent, anche grazie alla contrazione da parte del gestore o del proprietario terzo del proprio margine. Secondo quanto riferisce Quotidiano Energia, in alcuni impianti la benzina e’ scesa fino a 1,55 euro/litro e il diesel a 1,39 euro/litro. I prezzi medi nazionali serviti sono oggi a 1,805 euro/litro per la benzina, 1,693 per il diesel e 0,785 per il Gpl. Punte massime per la verde a 1,881 euro/litro, per il diesel 1,737 e per il Gpl 0,820.
Il prezzo medio praticato della benzina (sempre in modalita’ servito) va dall’1,796 euro/litro di Eni all’1,805 di Tamoil (no-logo giu’ a 1,678). Per il diesel si passa dall’1,687
euro/litro di Esso all’1,693 di Tamoil e TotalErg (no-logo in discesa a 1,547). Il Gpl e’ tra 0,755 euro/litro di Eni e 0,785 di IP e Tamoil (no-logo a 0,757).

Fonte: www.italpress.com

Commenti

wpDiscuz
Menu