martedì 7 gennaio 2014 redazione@sora24.it

Caro Ernesto, quale è la verità?

Caro Ernesto, mi è piaciuto molto l’incipit del tuo comunicato di oggi: “Ho deciso, in segno del profondo rispetto per l’alto ruolo che rivesto, di spendere qualche parola in più per meglio spiegare, per meglio far capire“… poi però sinceramente non ho capito molto.

  1. Quando nello stesso dici (clicca qui per leggerlo): “Non posso non sottolineare la malafede di chi riferisce episodi inesistenti solo per cercare la solidarietà di persone che, all’oscuro della verità, si lasciano andare a giudizi formulati su assunti errati, con il solo scopo di apparire vittima e non carnefice“.
    A chi ti riferisci e quali sono gli episodi falsi?
  2. Non ho ben capito neanche il tuo comunicato precedente (clicca qui per leggerlo): “Se l’opposizione ritiene che siano procedimenti irregolari la invito a sporgere denuncia alle autorità competenti. Se, invece, non provvederà e continuerà a diffondere notizie false sarò io stesso a denunciare tali comportamenti alla Procura della Repubblica“.
    Anche in questo caso, a chi esponente dell’opposizione ti riferisci e quali sono le notizie false che ha divulgato?

Divulgare notizie false (per di più in malafede) è un reato penale e per un organo d’informazione come il nostro è indispensabile sapere quali esse siano e chi ne è l’autore, di modo da evitare che i nostri lettori siano raggirati.

Come Primo Cittadino sai bene di avere l’obbligo di tutelare i tuoi concittadini e denunciare (all’opinione pubblica, oltre che alla Magistratura) i colpevoli di tali reati. Perché se non ci spieghi qual’è la verità, non la sapremo mai. Non credi?

Marco Tari Capone – Sora24

httpv://www.youtube.com/watch?v=DOVGmoQpOaA

Commenti

wpDiscuz