26 ottobre 2014 redazione@sora24.it
LETTO 1.635 VOLTE

Chiude celebrando l’ennesimo successo il Concorso Ippico federale “A5 Stelle-Brevetti-Pony” organizzato dall’Associazione Ippica Atina

Una manifestazione emozionante, che ha visto il suo culmine nello svolgimento del Gran Premio, conclusosi con una nuova vittoria dell’armatore Eugenio Grimaldi. Ancora una volta sul podio Grimaldi che continua a scrivere il suo nome nell’albo d’oro dell’Associazione Ippica Atina.

Dunque, il giovane armatore, in sella a Womone, è riuscito a portare a casa il primo premio di una gara complessa ed emozionante. Al secondo posto si è piazzato Gianluca Caracciolo, che ha montato Constant V/H Juxschot, sul terzo gradino Antonio Giuliano con White Spirit. Una chiusura di kermesse che non ha mancato di riservare uno spettacolo di elevato valore agonistico.

Questa manifestazione, inoltre, è stata sostenuta dalla legge regionale 157/2002 articolo 37, Assessorato alle Politiche dello Sport, mediante un progetto denominato “Superare gli ostacoli”. E proprio in questo senso si è ritenuto opportuno affiancare alla pratica sportiva federale un’azione di sensibilizzazione dei giovani ai valori dello sport racchiusi nella Carta dei Valori del Coni, la quale promuove lo sport come metafora dell’incontro con i propri limiti e fragilità e come superamento dell’individualità, realizzando occasioni di socializzazione e benessere fisico, emotivo e relazionale. Gli obiettivi sono, innanzi tutto, sostenere i principi dello sport, quali solidarietà e tolleranza, promuovendo l’immagine della Regione Lazio in ambito italiano, come anche il territorio della Valle di Comino e difendendo gli stili di vita sostenibili per la prevenzione al doping.

Per questo, nel corso di un evento conviviale, un aperitivo di benvenuto organizzato dall’Associazione Ippica Atina nel pomeriggio di sabato 25 ottobre, si è voluto puntare i riflettori sulle eccellenze agroalimentari del territorio, utilizzando prodotti provenienti dalla filiera corta, ad esempio il pecorino di Picinisco e la marzolina di Campoli (presidio Slow Food).

Il successo delle iniziative dell’Associazione Ippica Atina è possibile anche grazie al sostegno delle istituzioni tra le quali, la Regione Lazio, la Provincia di Frosinone, la Camera di Commercio di Frosinone, il Gal (Gruppo Azione Locale) e, naturalmente, il Comune di Atina.

Necessario, poi, ringraziare gli sponsor che costantemente supportano l’Associazione Ippica e la struttura di via Case Di Melfa: Parmalat Italia, Germar Ballons, Banca Popolare del Cassinate, Grimaldi Lines, Marriot Grand hotel Flora Rome, BMW Italia, Sama Group, Molino Iaquone, La Rocca Petroli, Caffè Del Corso, Hotel La Grotte, Procoge Srl e Ale srl.

Commenti

wpDiscuz
Menu