29 febbraio 2016 redazione@sora24.it
LETTO 1.285 VOLTE

Cittadini sempre più “green”, parola di Giorgio Colaiacovo! Boom di auto ibride a Frosinone

Aumenta la coscienza ecologica dei cittadini con un’attenzione all’ambiente e al portafogli e si acquistano sempre più auto ibride

Contro l’inquinamento anche i cittadini fanno la loro parte: a Frosinone, città più inquinata d’Italia secondo Legambiente, è notevolmente aumentata la vendita delle auto ibride. Gran parte delle polveri sottili sono causate dalle emissioni delle auto: l’uso del motore elettrico in città riduce ad un decimo queste fuoriuscite inquinanti, migliorando la qualità dell’aria respirata da tutti. Nel solo mese di gennaio 2016 in ciociaria è stato venduto il triplo delle auto ibride immatricolate nello stesso periodo dell’anno precedente: a fornire i dati è il Gruppo Go! Automobili di Frosinone che tra i suoi prestigiosi marchi annovera anche la Toyota, primo brand in Italia e nel mondo per la vendita delle auto ibride. Per capirne di più abbiamo sottoposto ad alcune domande Giorgio Colaiacovo, Amministratore della concessionaria Toyota di Frosinone Golden Automobili del Gruppo Go.

Perché acquistare un’automobile ibrida?
«Non è solo la coscienza ecologica che dovrebbe spingere gli automobilisti a scegliere l’ibrido: queste vetture, infatti, hanno anche molti altri vantaggi. Grazie alla formula dell’ibrido, che unisce il motore a combustione interna ed il motore elettrico, si ottiene, infatti, un notevole risparmio sul consumo di carburante. Chi possiede un’ auto ibrida ha, inoltre: la possibilità di circolare anche nei giorni di stop al traffico, la possibilità di parcheggiare sulle strisce blu senza pagare il ticket e l’esenzione del pagamento del bollo per tre anni. Questa tipologia di auto è anche molto comoda da guidare: il loro comfort è fuori discussione, cambio automatico di serie, i motori non hanno niente da invidiare a quelli tradizionali e le emissioni sonore sono impercettibili. Il motore a scoppio permette di avere ottime prestazioni sulla distanza e combinato con quello elettrico garantisce consumi eccezionali, anche e soprattutto nella guida metropolitana. Grazie al sistema di frenata rigenerativa è possibile recuperare ed riutilizzare energia che altrimenti andrebbe dispersa».

In una città altamente inquinata come Frosinone, così come riporta il dossier di Legambiente, le auto ibride potrebbero aiutare a risolvere il problema delle polveri sottili?
«L’inquinamento rilevato da Legambiente non è solo dovuto alle emissioni delle auto, ma da molti altri fattori: sicuramente l’impiego dell’ibrido potrebbe in parte ridurre la dispersione di polveri sottili nell’aria. Grandi città come Firenze, Milano, Torino e Roma hanno adottato da anni la cultura dell’ibrido con conseguenti vantaggi non solo per chi guida ma per tutta la città. Credo che in futuro, ma già siamo sulla buona strada, la tipologia di auto che vedremo girare sarà esclusivamente ibrida».

Quale auto consigliate ai cittadini?
«Il mercato dell’ibrido, che fino a pochi anni fa sembrava una nicchia per pochi pionieri dell’automobilismo sostenibile, offre oggi molti prodotti rivolti al grande pubblico: diverse tipologie di vettura dall’utilitaria al suv e prezzi per tutte le tasche. A dominare questo mercato è il gruppo Toyota, con un primato di vendita di auto ibride che va avanti da più di due anni ed i mesi di gennaio e febbraio sembrano confermare questo primo posto anche nel 2016. Sia a livello nazionale che a livello provinciale, così come riferito dai venditori del Gruppo Go! Automobili di Frosinone, la Toyota Yaris si conferma l’ibrido preferito dagli automobilisti sia per la sua forma che per il prezzo. Al secondo posto c’è la Toyota Auris, seguita dalla Prius. Ma ci sono molti altri nuovi modelli in uscita. Nel nostro showroom, in via Monti Lepini presso il Gruppo Go! Automobili, è possibile trovare anche alcune occasioni di ibridi usati, ma sono limitati».

MARTINA DE CIANTIS

PER SAPERE TUTTO SULLE AUTO IBRIDE TOYOTA – CLICCA QUI!

Commenti

wpDiscuz
Menu