15 luglio 2011 redazione@sora24.it
LETTO 270 VOLTE

Codici: “Riteniamo che il presidente d’Ambito oltre all’affidabilità abbia perso il controllo del linguaggio”

Restiamo allibiti e rammaricati di come un deputato della repubblica, presidente di una provincia e di un ambito territoriale ottimale di 450.000 utenti, possa esporsi pubblicamente e comunicativamente come uno scaricatore di porto.

La differenza delle politiche idriche tra la passata amministrazione e l’attuale è la terminologia utilizzata. Infatti il precedente usava modi aguzzi ed articolati, l’attuale invece stonati ed inefficaci, ma l’attività gestionale rimane sempre la medesima. Ognuno di loro, ha fatto si che l’Ambito territoriale ottimale del Lazio Meridionale, fosse un vero e proprio caos gestionale.

Gravissima la querelle apertasi, tra presidente d’Ambito e il Gestore. I toni utilizzati appaiono più quelli da osteria, soprattutto da parte di Iannarilli. Preghiamo il Deputato della repubblica,  di utilizzare metodi e linguaggi più consoni al ruolo istituzionale e ad adoperarsi per assolvere al suo dovere di garantire il funzionamento e la correttezza  gestionale nel servizio idrico. Appurando le attuali modalità di lavoro e di linguaggio, però appare più evidente che il titolare di tale mandato sia inadeguato ad un compito di questa portata. Per tale motivo cogliamo ancor più la necessità di accelerare la fase commissariale sulla presidenza Iannarilli in sede regionale.

Si rende noto  che ancora una volta   rispetto all’ente, l’azienda in segno di continuità e rispetto per le i consumatori, ha convocato di nuovo le associazioni consumatori per il prossimo 21 luglio, per discutere della gravità della situazione creatasi. Mentre ad oggi il presidente dell’ATO ancor non si è dotato dell’organismo
obbligatorio per la tutela dei consumatori previsto dalla legge regionale, ovvero l’OTUC.

Colgo l’occasione per esprimere rammarico sull’aggravarsi della situazione e per chiedere un ritorno immediato al dialogo, con l’intermediazione delle
associazioni consumatori.

Luigi Gabriele – Segretario provinciale Codici Frosinone

Commenti

wpDiscuz
Menu