29 ottobre 2013 redazione@sora24.it
LETTO 233 VOLTE

Conca di Sora: Serapiglia contrario all’aumento della quota minima di bonifica da € 12,91 a € 16,00

Il consigliere del Consorzio di Bonifica “Conca di Sora” Loreto Serapiglia ha proposto opposizione alla deliberazione del Comitato Esecutivo n. 53 dell’11 ottobre 2013 adottata dal consorzio stesso e relativa al contributo di bonifica per l’anno 2014. Il consigliere Serapiglia contesta, in particolare, l’aumento della quota minima di bonifica che da € 12,91 è passata ad € 16,00 adeguando le aliquote di contribuenza agli indici di rivalutazione monetaria ufficializzati all’atto di elaborazione dei ruoli.

“Il Consorzio di bonifica, dichiara il consigliere Serapiglia, è un ente di diritto pubblico e come tale soggetto alla normativa di cui alla L. n. 241/1990. La delibera del Comitato esecutivo n. 53 è del tutto priva della motivazione circa le ragioni dell’aumento della quota contributiva, mancano inoltre  i criteri ed i parametri di riferimento che hanno portato alla ridefinizione della quota. Per legge, l’adeguamento delle aliquote avrebbe dovuto essere preceduto dal parere dei revisori dei conti che avrebbe dovuto esprimersi sulla correttezza contabile della manovra. Per tutti questi motivi ho deciso di impugnare l’ atto deliberativo che, a parer mio, crea soltanto un grave danno ai contribuenti. A tal proposito ho già inoltrato richiesta di riesame e di annullamento della deliberazione per difetto di motivazione e assenza del parere contabile”.

Commenti

wpDiscuz
Menu