10 novembre 2013 redazione@sora24.it
LETTO 542 VOLTE

Da lunedì 11 novembre due corsi per “piastrellista” presso l’ESEF di Sora

Lunedì 11 novembre, presso la sede dell’Ente Scuola per le industrie Edilizia ed affini di Frosinone e provincia,Ente Bilaterale per il comparto delle Costruzioni, denominato E.S.E.F., con sede in Sora, Via Romana Selva Km 4+400, inizieranno due corsi per piastrellista, ai quali parteciperanno anche 6 ragazzi stranieri che frequentano il 31° CTP di Sora.

E’ la prima volta che sul nostro territorio viene data a questi ragazzi, per lo più accolti nelle “case-famiglia”, la possibilità di partecipare ad un corso di formazione professionale, indispensabile per una concreta integrazione. Questo è stato reso possibile grazie all’impegno, alla sensibilità ed alla disponibilità del presidente dell’Ente Scuola E.S.E.F., geom. Libero Angelo Massaro,del vice presidente, sig. Domenico Chiarlitti e della Dirigente Scolastica  dell’Istituto Comprensivo n.3 di Sora, dott.ssa Marcella  Maria Petricca. Insieme, infatti, hanno firmato il relativo protocollo d’intesa, che garantirà una formazione adeguata e professionale ai 6 giovani studenti, già iscritti ai corsi del 31° CTP, attualmente ospitato nell’edificio “ex Baronio”, all’inizio di Via Napoli.

I corsi di “piastrellista” si svolgeranno presso la sede dell’ESEF, diretta dal  geom. Bruno Caldaroni che ha seguito con particolare interesse, competenza, entusiasmo e serietà l’intero iter del protocollo d’intesa fra le due Istituzioni. I due corsi avranno la durata di 60 ore, saranno completamente gratuiti e al termine delle lezioni verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Un plauso sincero va a questa iniziativa che darà la possibilità  a dei giovani locali e ad altri, provenienti anche da paesi stranieri, di potersi inserire  più agevolmente nel difficile mondo del lavoro. Quando le Istituzioni si incontrano e facilitano la crescita,l’integrazione e l’inserimento umano e sociale dei ragazzi, si rende un autentico e valido servizio all’intera comunità del nostro territorio.

Commenti

wpDiscuz
Menu