24 maggio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 596 VOLTE

De Donatis: L’insalubre terreno in pozzolana del “Trecce” non verrà rimosso. L’amministrazione fallisce ancora!

Registriamo purtoppo ancora una volta una modifica grave e peggiorativa di un intervento promosso dall’Amministrazione Casinelli. Ci riferiamo ai lavori di ristrutturazione dell’Impianto sportivo Panico in località Trecce. Un’opera fortemente voluta dall’intera cittadinanza, resasi necessaria per l’assoluta carenza delle necessarie opere di manutenzione che avevano portato il complesso ad un forte degrado. L’intervento finanziato, progettato ed appaltato dall’Amministrazione Casinelli prevedeva la ristrutturazione degli spogliatoi, il completamento del tensiostatico del Basket e soprattutto la sostituzione dell’insalubre fondo del terreno di gioco con un materiale idoneo alla pratica sportiva.

Tale ultimo intervento è di fondamentale importanza per garantire le normali condizioni igieniche sia per gli atleti che praticano sul campo il gioco del calcio e del rugby, sia per gli atleti che frequentano la pista di atletica. La pozzolana infatti soprattutto di estate sollevandosi in polveroni nuoce notevolmente all’apparato respiratorio degli atleti già sotto sforzo. Tale intervento era stato compreso nell’appalto con l’impegno di utilizzare anche le economie derivanti dal ribasso d’asta (che essendo un mutuo erogato dal Credito Sportivo rimanevano nella disponibilità dei lavori).

Ebbene oggi apprendiamo che il terreno di gioco non verrà toccato e  rimarrà in pozzolana, poiché la Giunta Tersigni ha approvato altre opere accessorie con i soldi derivanti dalle economie dell’appalto. Parliamo di circa 138.000,00 euro che in buona parte verranno utilizzati per opere che sicuramente hanno un grado di priorità inferiore rispetto a quello che interessa la salute dei tanti cittadini che frequentano l’impianto. Ricordiamo che il complesso ospita le attività sportive di molte Scuole, di Associazioni sportive che praticano campionati agonistici dilettantistici e negli ultimi anni delle formazioni della Volsci Rugby Sora, che anche a Sora si sta affermando come uno sport in forte crescita.

Noi consideriamo questo come un ulteriore schiaffo alla pratica della buona Amministrazione e riteniamo inaccettabile la tesi che l’attuale Amministrazione ha preferito spendere i soldi in altro modo, nascondendosi dietro una richiesta di finanziamento per il  rifacimento del campo in sintetico (costo presunto 500.000 euro per il sintetico… ma quando mai?). Come volevasi dimostrare, purtroppo questa Amministrazione ancora una volta dimostra di non essere in grado di continuare le opere promosse e create da chi li ha preceduti.  Se consideriamo che finora non sono stati capaci di portare a Sora nemmeno un euro di finanziamento direi che siamo davvero alla frutta.

Roberto De Donatis – Consigliere di Patto Democratico per Sora

Commenti

wpDiscuz
Menu