4 aprile 2015 redazione@sora24.it
LETTO 1.785 VOLTE

Delitto Palleschi, accordata la “consulenza di parte” per l’assassino. Si attende relazione autopsia

Prosegue l’iter che precede il processo per l’omicidio di Gilberta Palleschi, insegnante sorana uccisa lo scorso 1° Novembre dal reo confesso Antonio Palleschi, rinchiuso nel carcere di Cassino. Secondo quanto riportato su Ciociaria nell’articolo a firma di Francesca Di Nora, «è arrivato ieri mattina l’assenso del giudice delle indagini preliminari del tribunale di Cassino, Donatella Perna, alla richiesta formulata dagli avvocati Antonio De Cristofaro e Giampietro Baldassarre, difensori di Antonio Palleschi di sottoporre l’uomo a consulenza di parte».

Si tratta in sostanza di un accertamento psico-fisico dell’indagato che, «una volta avvertita la casa circondariale di Cassino, dove il quarantatreenne si trova rinchiuso dal 9 dicembre scorso», verrà svolto dal «perito di parte, il professore in neuropsichiatria e medicina legale, Pasquale Antignani», che raggiungerà per l’appunto il Palleschi e effettuerà la sua indagine peritale.

Nel frattempo – continua Di Nora – «resta comunque l’attesa per il deposito della relazione sull’autopsia svolta dai medici legali incaricati dalla Procura della Repubblica di Cassino, Carla Vecchiotti e Maria Aromatario. Una perizia quest’ultima preziosa per dare risposte alle tante domande circa le modalità che hanno portato alla morte di Gilberta». Domande riguardanti tempi, modi d eventuali mezzi che hanno portato alla morte della povera docente, per la quale l’intera comunità sorana chiede costantemente una giustizia esemplare.

Commenti

wpDiscuz
Menu