6 luglio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 763 VOLTE

Di Stefano chiede a Tersigni: “Vogliamo confrontarci su cinque punti?”

Sarebbe stato molto bello oggi pomeriggio ospitare Ernesto Tersigni e Enzo Di Stefano per parlare del parco fluviale piuttosto che di Rocca Sorella, oppure di Ambiente SpA, dell’ospedale e magari del piano regolatore. Purtroppo non è stato possibile, perché alla nostra iniziativa ha aderito solo il presidente dell’Ater. Tuttavia non demordiamo, in quanto la nostra intenzione di spendere la vita per migliorare questa Città è diventata quasi una religione per noi di Sora24.

Dobbiamo correre, punto. Abbiamo verificato più volte che le campagne elettorali rappresentano solo uno specchietto per le allodole, perché il giorno dopo il voto incominciano subito a crearsi frizioni e ripicche che rallentano maledettamente il percorso di Sora e del Popolo Sorano verso lo sviluppo, verso la rinascita culturale, economica e politica. La nostra mission è lasciare ai posteri una Città più forte e abituata ad avere rappresentatività politica sempre e in ogni contesto istituzionale.

Nel colloquio di oggi, Di Stefano ha chiesto a Tersigni di esporre i 5 punti prioritari del suo programma, sui quali confrontarsi con spirito costruttivo. Esortiamo già da ora il Sindaco a raccogliere l’invito, non per accontentare l’ex sindaco bensì noi cittadini che gli auguriamo sinceramente un mandato pieno di successi. Del resto, se pregassimo il contrario, non saremmo degni di vivere qui.

Lorenzo Mascolo – Sora24

Commenti

wpDiscuz
Menu