14 febbraio 2014 redazione@sora24.it
LETTO 1.025 VOLTE

Domani ricorre il 70° del bombardamento dell’Abbazia di Montecassino (di Alessandra Tanzilli)

Domani ricorre il bombardamento dell’Abbazia di Montecassino, avvenuto il 15 febbraio 1944 e dunque giusto settant’anni fa. Credo sia inutile ricordare il significato che quel luogo riveste per tutti, anche per coloro che non sono credenti: lì sono nate la cultura occidentale, l’essenza dell’uomo moderno e persino  la letteratura italiana, tanto che  non è certo un caso se S. Benedetto sia patrono d’Europa! Tanti ricorderanno con celebrazioni importanti l’avvenimento, e già l’ha fatto la televisione di Stato con una commemorazione sulla battaglia di Montecassino trasmessa oggi alle 13,15 su Rai3.

Vorrei offrire qui una rilettura diversa, dissacrante ed originale, attraverso alcune immagini tratte dall’album fotografico  della mia famiglia e scattate prima della ricostruzione dell’Abbazia, avvenuta nel 1948, sulle rovine ancora fumanti: in una appare un gruppo di spensierate e sorridenti giovani, tra cui le zie Lina e Celeste, in un’altra c’è mia zia Lina, nella terza altre due ragazze accanto ai resti di un altare. Per me quelle foto rappresentano la beata incoscienza giovanile, ma anche la speranza e la fiducia nel futuro, che ritengo essere gli ingredienti necessari alla costruzione del nuovo.

Alessandra Tanzilli

Commenti

wpDiscuz
Menu