29 marzo 2013 redazione@sora24.it
LETTO 73 VOLTE

Elezioni Arpino 2013, Gianluca Quadrini agli imprenditori: “Non possiamo arrenderci”

Tra poche settimane la campagne elettorale entrerà nel vivo e, insieme ai componenti della mia squadra, sarò impegnato ad illustrare idee e progetti da mettere in campo per il rilancio del nostro paese. Arpino vive un momento particolare, con problemi molto complessi e, nel momento in cui non si fa altro che parlare di disavanzi e piano di riequilibrio finanziario dell’ente, potrebbe apparire demagogico parlare di rilancio.

Eppure non possiamo arrenderci: né all’evidenza dei fatti, ossia che nel prossimo decennio saremo costretti a porre rimedio alle scelte scellerate degli ex amministratori, nè possiamo togliere ai nostri cittadini la speranza di far ripartire il paese. Presto incontrerò coloro, che, più dei semplici cittadini, stanno pagando sulla propria pelle le conseguenze di una gestione dissennata dell’ente e la mancanza di un piano di sviluppo economico: mi riferisco a tutti gli imprenditori, ossia tutti i cosiddetti possessori di “partita iva”:artigiani, commercianti, piccola industria, professionisti, gestori di attività di ristorazione ed attività agricole, etc..

Essi sono il vero motore dell’economia e questo loro ruolo va facilitato e non ostacolato:non possono costituire una risorsa finanziaria per l’ente, quando vengono imposti tasse e tributi locali al massimo della sostenibilità e poi essere considerati un peso quando bisogna assicurare loro dei servizi minimi. Molto spesso abbiamo sentito dire dai nostri amministratori, o aspiranti tali : vediamo cosa vogliono i commercianti. Intanto devono essere considerati imprenditori, perché svolgono un ruolo fondamentale per lo sviluppo economico del paese e perché ogni giorno si assumono il cosiddetto “rischio d’impresa” .

Premesso ciò, vorrei dire che non sono gli imprenditori che debbono chiedere, bensì siamo noi amministratori che, dopo aver chiesto loro enormi sacrifici in termini di tassazione, dobbiamo creare intorno alle loro imprese un contesto favorevole, che ne faciliti la ripresa e quando il nostro programma sarà completo, solo allora ci proporremo a loro. Noi ed io in primis, so cosa serve agli imprenditori, mi muovo ormai nella politica Arpinate e provinciale da anni e so cosa serve a loro e come mettere in pratica queste proposte che devono alleviare le loro sofferenza economiche predisponendo a piccoli passi, il loro rilancio..

Io voglio amministrare un paese che faciliti l’attività degli operatori economici e non un paese dove gli imprenditori, disperati, sono costretti ad abbassare le serrande: questi temi verranno affrontati in modo adeguato nel corso di incontri che farò nelle prossime settimane, perché ritengo doveroso, per un candidato a Sindaco, dire in modo chiaro e netto cosa vuole fare per le imprese del territorio, per favorirne lo sviluppo e facilitare l’insediamento di nuove attività.

Ing. Gianluca Quadrini
Candidato a Sindaco

Commenti

wpDiscuz
Menu