mercoledì 29 gennaio 2014 redazione@sora24.it

Elezioni Comunali di Posta Fibreno: le precisazioni di Vincenzo Lecce e Lucio Ferri

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato a firma dell’Assessore del Comune di Posta Fibreno Vincenzo Lecce e del Consigliere Lucio Ferri.

«In riferimento al comunicato del 28 gennaio a firma del Sindaco Sante Mele ci premuriamo di chiarire che è di tutta evidenza il fatto che il titolo apparso su molte testate: “Vincenzo Lecce mette tutti d’accordo” è inesatto. La responsabilità di questo equivoco è nostra, e solo nostra. Ci scusiamo di questo con il Dr. Adamo Pantano e con i suoi sostenitori. D’altronde conosciamo bene il Dr. Pantano, e abbiamo sempre apprezzato le sue doti umane e di correttezza.

Ci è apparsa tuttavia spropositata la reazione del Sindaco Mele che, a fronte di ciò, ha mobilitato tutte le testate giornalistiche del territorio, e non si è risparmiato nel rilasciare interviste addirittura su diverse emittenti televisive locali. Può capitare a tutti di sbagliare, ed infatti è capitato anche a lui che, nello stesso comunicato, è incorso in diverse incredibili ricostruzioni.

Innanzitutto è completamente fuori dalla realtà sia il fatto che la candidatura del Dr. Adamo Pantano sia scaturita e “sostenuta all’unanimità dalla locale sezione del PD”, sia che essa derivi dall’indicazione “dell’attuale amministrazione”. Infatti, chiunque abbia una pur sommaria dimestichezza con la politica locale conosce la composizione della locale sezione del PD e, di conseguenza, sa come stanno effettivamente le cose. Inoltre tutti gli attuali amministratori possono confermare che MAI è stata convocata una riunione per discutere e decidere una candidatura per proseguire l’attuale amministrazione; non si capisce quindi da dove può essere scaturita “l’indicazione” dell’Amministrazione se un confronto che non c’è mai stato.

Poi, riguardo alla penultima (non ultima) riunione dell’attuale amministrazione avvenuta a fine novembre, invece, è opportuno ricordare al Sindaco che l’Assessore Vincenzo Lecce nulla poteva sostenere in quella sede semplicemente perché… non era presente a quella riunione! (Visto che in quei giorni era all’estero). E’ opportuno invece puntualizzare l’esatta portata di quanto detto dal Consigliere Lucio Ferri, contestualizzabile con la necessaria premessa di seguito riportata: essendo venuto a conoscenza delle dichiarazioni di un amministratore, rese in luogo e con modalità inopportune circa la presunta “cacciata” dei sottoscritti dall’Amministrazione, oltre alla loro impossibilità a partecipare alle future riunioni tra amministratori, Lucio Ferri ebbe a lamentarsi circa tale condotta, sostenendo invece di voler continuare a lavorare per il bene del paese nel rispetto dell’impegno preso con i cittadini.

In quella circostanza, precisamente, Ferri riferiva quanto segue: “il sig. …omissis… riferisce che siamo fuori dall’amministrazione e che non possiamo più dare il nostro contributo: ebbene, mi rivolgo a tutti affinché vengano smentite queste voci. Ribadisco il mio impegno a lavorare nell’interesse del paese fino alla naturale scadenza di questa amministrazione”. Questo, precisamente, è quanto affermato in sede di riunione. Ci pare giusto, a questo punto, riferire anche che l’amministratore protagonista delle dichiarazioni “incriminate” ha provveduto, molto correttamente, nel corso dell’ultima riunione tenutasi a margine del Consiglio comunale del 12 dicembre 2013, a scusarsi con i sottoscritti per le sue dichiarazioni “equivoche” ed “inopportune” dinanzi a tutti gli altri amministratori, scuse prontamente accettate dai sottoscritti, e quindi caso chiuso.

In quanto a “metterci la faccia” ricordiamo al Sindaco che non ci siamo mai sottratti al confronto con nessuno, siamo sempre in mezzo alla gente, rivendicando i risultati raggiunti con il nostro lavoro, ma anche incassando le critiche quando ci sono state! Relativamente alle decisioni prese dalla nostra parte politica ci sentiamo poi di rassicurare il Sindaco perché le scelte amministrative sono e saranno prese personalmente dai candidati, e solo da loro. Tutte persone capaci e vogliose di lavorare per il bene di Posta Fibreno. A tal riguardo ribadiamo che in futuro intendiamo continuare a profondere il nostro impegno nell’esclusivo interesse di Posta Fibreno, e precisiamo che non intendiamo più confrontarci con inutili discussioni che, inevitabilmente, possono sfociare nella polemica. Questo non è nei nostri obiettivi.»

Commenti

wpDiscuz
Menu