17 marzo 2012 redazione@sora24.it
LETTO 665 VOLTE

Enzo Di Stefano: “L’Ater in campo anche per la Guardia di Finanza di Sora”

Il Presidente dell’ Ater di Frosinone, Enzo Di Stefano, parla delle competenze sempre più ampie dell’azienda e si mette a disposizione per promuovere e favorire la nascita della nuova caserma della Guardia di Finanza di Sora. “Come affermo sin da quando ho iniziato il mio percorso in questa azienda – spiega Di Stefano – l’Ater rappresenta un’opportunità di crescita e di sviluppo che va ben oltre la semplice attività in campo abitativo e residenziale.

Negli ultimi tempi, infatti, la sua sfera di competenza è andata via via espandendosi, arrivando ad abbracciare, da un punto di vista sia sociale che economico, praticamente tutti i settori della vita pubblica. Si tratta di un potenziale che, a mio giudizio, deve essere sfruttato il più possibile, a maggior ragione in momenti come questi, caratterizzati da una forte crisi e sensibili contrazioni delle risorse. Ecco perché, in quest’ottica, sono convinto che l’Ater abbia le carte in regola anche per offrire risposte adeguate alla Guardia di Finanza di Sora, al fine di edificare una nuova caserma cittadina, con locali efficienti ed adeguati.

Quello che abbiamo in mente – prosegue il Presidente dell’Ater – è di dare vita ad una struttura moderna e dal grande impatto visivo, con ampi spazi interni e due piani di circa 500 mq ognuno. Senza dubbio un’opera di grandi proporzioni, per la quale abbiamo già iniziato a muovere i primi passi: proprio dall’Ater è partita la richiesta, inoltrata alle Ferrovie dello Stato, di concessione del terreno e degli spazi adiacenti a via Edoardo La Pietra, dove è stata individuata l’area sulla quale far sorgere la nuova caserma.

Il mio auspicio è che si possano superare presto le necessarie adempienze burocratiche, al fine di iniziare i lavori e dotare la Guarda di Finanza di Sora di questo nuovo importante patrimonio. L’Ater di Frosinone – conclude Enzo Di Stefano – ha più volte espresso la propria volontà di dare concrete risposte a tutto il territorio provinciale, sia nel settore abitativo che in quello socio-economico: oggi più che mai siamo aperti e disponibili a creare sinergie e collaborazioni con chiunque sia mosso dalla nostra stessa determinazione”.

Commenti

wpDiscuz
Menu