15 giugno 2011 redazione@sora24.it
LETTO 486 VOLTE

Ernesto Tersigni: la chiusura del reparto di Ortopedia è un ulteriore schiaffo ai sorani

‘La chiusura, seppur temporanea, del reparto di Ortopedia dell’Ospedale “SS. Trinità” di Sora è un ulteriore schiaffo ai sorani e a tutti gli utenti del nostro territorio. È infatti inconcepibile che circa 110.000 cittadini non abbiano diritto di essere curati in quella che dovrebbe essere la struttura sanitaria di riferimento ma debbano essere trasferiti in strutture collocate al di fuori del territorio, non solo provinciale, ma anche regionale, alimentando a dismisura la spesa sanitaria delle prestazioni rese in mobilità passiva, cioè la spesa che la nostra Regione deve sostenere per saldare il conto che le regioni contermini presentano alla Regione Lazio. Stessa sorte si prevede a Sora per il reparto di Pediatria. Non credo che queste azioni siano il modo più corretto per garantire il diritto alla salute, sancito dalla Costituzione. Il nostro territorio è stato privato in passato di ben tre importanti strutture sanitarie quali gli ospedali di Isola del Liri, Arpino ed Atina. Pertanto non ritengo ammissibile che si continuino ad operare ulteriori tagli, creando disagi enormi alla popolazione. Il Decreto 80 della Presidente Renata Polverini con la riorganizzazione della rete ospedaliera ha previsto per il “SS. Trinità” l’operatività di determinati reparti: ora mi sembra assurdo chiuderli per mancanza di personale. È giunto il momento di trovare una soluzione vera e concreta altrimenti assisteremo alla chiusura definitiva ed inesorabile anche dei reparti di Ortopedia, Pediatria e conseguentemente Ginecologia ed Ostetricia.

Non si può dimenticare che l’ospedale di Sora ha un bacino d’utenza altissimo che supera le 110.000 unità. Sono state tenute in vita strutture sanitarie che servono un numero di cittadini ben più esiguo. Il mio non vuole essere un discorso “campanilistico”, a discapito degli altri distretti, ma non possiamo ignorare le esigenze di un intero territorio che oggi trova nel “SS. Trinità” un importante punto di riferimento. È necessario pianificare un’azione seria e concreta per salvare il nostro ospedale e, quindi, auspico al più presto un incontro con il Direttore Generale della Asl Dott. Carlo Mirabella per discutere la rimodulazione organizzativa del nostro ospedale che allo stato attuale è del tutto penalizzante’.

Comunicato Stampa Comune di Sora a firma del Sindaco Ernesto Tersigni

Commenti

wpDiscuz
Menu