25 settembre 2013 redazione@sora24.it
LETTO 746 VOLTE

ERRATA CORRIGE – Mi scusi Assessore Petricca (di Marco Tari Capone)

Oggi ho commesso un altro errore per cui debbo scusarmi. Nel mio articolo (clicca qui per leggerlo) ho interpretato l’ultima frase della lettera inviata dall’Assessore Petricca al Movimento CI SIAMO: “… si invita lo stesso Movimento ad avere rispetto dei ruoli e a non interferire per il futuro, dispensando suggerimenti, circa le iniziative che il Sindaco, il Presidente del Consiglio Comunale, gli assessori e i Consiglieri comunali debbano intraprendere a qualsiasi titolo”, come un voler limitare il diritto di critica che la Costituzione Italiana riconosce ad ogni cittadino.

Ho avuto modo di chiarirmi con l’Assessore Petricca. Mi ha spiegato che la sua frase finale non voleva essere da bavaglio alle critiche, ma era la risposta alla richiesta di “esonerarlo” avanzata dal Movimento CI SIAMO al Sindaco, al Presidente del Consiglio Comunale, agli assessori ed ai Consiglieri comunali.

Mi dispiace, non avevo capito. Mi dipiace anche (se non di più) di aver indirettamente accentuato una polemica sicuramente legittima, ma che rischia di monopolizzare le energie del Movimento CI SIAMO e dello stesso Assessore. Abbiamo già visto durante le passate elezioni comunali come lo scontro politico, quando diventa ad personam, può non solo diventare non edificante, ma anche allontanare la poltica da quei cittadini che chiedono ad essa soluzioni concrete ai problemi.

Marco Tari Capone – Sora24

Commenti

wpDiscuz
Menu