lunedì 12 giugno 2017 redazione@sora24.it

Escursionismo, sport e cultura: un week end da incorniciare quello appena trascorso per il CAI di Sora

Un week end da incorniciare (o meglio un anno intero) quello appena trascorso per il CAI di Sora nell’ambito delle manifestazioni per il 90° di fondazione che ha dimostrato ancora una volta la vitalità della storica Sezione sorana punto di riferimento imprescindibile per le attività e la valorizzazione delle montagne locali.

Si è iniziato venerdì 9 giugno nella sala consiliare di Sora con la presentazione del libro “Novanta anni di Club Alpino Italiano a Sora” scritto dal presidente Lucio Meglio, professore dell’Università di Cassino, nel quale si ripercorre la storia non solo del sodalizio sorano ma anche dell’alpinismo e delle politiche montane del territorio.
Gli eventi sono continuati domenica 11 quando in una splendida giornata di sole e cielo terso, sul Rifugio di Capodacqua oltre cento persone hanno preso parte alla suggestiva e partecipata festa per il 90° anno di fondazione del CAI Sora.

Otto le Sezioni CAI partecipanti: Esperia, Gallinaro, Cassino, Frosinone, Alatri, Aprilia, Latina e Imola. Particolarmente significativa la presenza degli amici romagnoli anche loro al traguardo dei novanta anni di vita con i quali la nostra Sezione ha sancito un gemellaggio con la consegna al Presidente della medaglia commemorativa.

La mattinata si è svolta con due escursioni nei boschi del PNALM: la prima da Cicerone al “pratillo”, la seconda Cicerone-Schiena d’Asino-Monte Serrone-Valle Celano. Alle 13.30 tutti al Rifugio di Capodacqua (luogo storico del Cai Sora) per un ghiotto e festoso pranzo preparato dalle cuoche Anna e Maria e dal cuoco Marco.

Sempre in questo week end la squadra di trail running G.S. Cai Sora al gran completo ha preso parte alla due giorni di gare organizzate dal Gruppo sportivo di Celano. Venerdì 9 Paolo Lucarelli ha preso parte al Vertical Kilometer (2.5 km su 1100 mt. D+) conquistando un ragguardevole tempo personale. Domenica 11 è andata in scena la durissima Ultra Serra di Celano 69 km SU 4.300 mt. D+. Superba la prestazione degli atleti Archimede Lilla e Roberto Greco che tagliano il traguardo rispettivamente terzo e quarto assoluto. Quarto posto al femminile per l’atleta Laura Mozo. Presente anche Tony Fiorelli costretto al ritiro al km. 43. Il G.S. Cai Sora si conferma la prima squadra di corsa in montagna non solo a Sora ma nell’intero comprensorio sportivo segno che la volontà di investire sulla qualità degli atleti, piuttosto che sulla quantità o sulla improvvisazione sportiva, ha dato i suoi frutti.

Una famiglia di circa 300 soci quella del CAI di Sora che in questo anno sta festeggiando nel migliore dei modi il suo novantesimo anniversario della fondazione.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
scrivi un commento

Commenti

wpDiscuz
scarica la nostra App
Per ricevere le notizie sul tuo smartphone o tablet: clicca qui e scarica gratis l'App