Pubblicità
lunedì 22 agosto 2016 redazione@ciociaria24.net

Estate Sorana: Rodolfo Damiani intervista l’Ass. Sandro Gemmiti

Ieri 19 agosto si è tenuto a Sora l’atteso evento “SORA: BIMBI”. Gonfiabili, clown, minicalcetto, scuola guida, trucca bimbi e abbondanti immissioni di zucchero filato e pop corn hanno decretato un successo di gradimento tra i bambini e di pubblico tra gli adulti. L’offerta ludica è stata completata dall’esibizione del PICCOLO BALLETTO SORANO, di E. Minutoli, UNA ADEGUATA COMPONENTE CULTURALE che è stato più volte salutato con scoscianti applausi. Indaffarato come sempre, abbiamo incontrato l’Assessore alla Cultura M.° Sandro Gemmiti e sul campo gli abbiamo rivolto alcune domande.

Di prammatica una domanda con intento provocatorio “Assessore, come Lei sa, molti avevano paragonato l’Estate Sorana ad un pallone logoro, troppo gonfiato e quindi esposto a sgonfiarsi, con il solo dubbio del quando, cosa ha da dirci in proposito ?
«Non ho mai nascosto le difficoltà di una programmazione con tempi ristretti e risorse limitate, ma a me sembra che il metodo che abbiamo inaugurato, rapporti di collaborazione con il mondo associativo, chiarezza degli obiettivi, dei margini operativi e dell’uso delle risorse, completate dalla creazione di uno staff di giovani a disposizione della collettività e in grado di fare da consulenti in tante problematiche, abbia cancellato l’immagine sciatta che ci era stata data, trasformandola ora i fatti in una elegante mongolfiera, che vola e sta volando alto. A questo risultato siamo giunti con grandi manifestazioni quali: “Vivi la Musica”, con Sora trasformata in una gigantesca batteria; la Ciociarissima, Musica e poesia al tramonto; la proiezione del film “La polizia è ancora Tranquilla; la Strada della Pizza ; il motoraduno Brigante Chiavone; la Canicola; senza dimenticare Sora in Rosa, non solo intrattenimento, ma un evento dedicato alla donna e alla sua conquista dei diritti. Credo con questa sera che anche i più scettici debbano accordarci fiducia e entrare fra coloro che partecipano, collaborano e testimoniano.

Molto poetica l’immagine della Mongolfiera che vola per il raggiungimento di una meta in positivo, ma vorremmo che ci illustrasse cosa ci attende ancora per le prossime settimane:
«Presto avremo tre serate sconvolgenti, che conosciute come SORA FESTIVAL, toccheranno vari campi come letteratura, teatro, danza, musica, cinema e dulcis in fundo degustazioni.

Una ultima domanda: la notte bianca dello sport, sembra il campo di confronto tra gli zelatori e i detrattori del lavoro dell’assessorato, cosa ci dice in proposito l’assessore.
«Basta con le mistificazioni il giorno 3 settembre tutti potranno partecipare alla NOTTE BIANCA DELLO SPORT 2016. Da oltre un mese è al lavoro un gruppo di coordinamento perché nulla sia trascurato e malgrado i menagrami a comando l’evento risulti del livello adeguato a Sora. Oltre 50 società sportive e associazioni hanno aderito, praticamente saranno proposti tutti gli sport praticati sul territorio e ci sarà la presenza di personaggi di spicco del mondo sportivo. Non entro nel merito delle proposte sportive e dei loro contenuti, che saranno elencati in un programma in via di stampa. Chiudo affermando che per noi la partecipazione, la collaborazione e il rapporto dialettico è alla base di tutte le iniziative per cui non possiamo non vincere».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DI OGGI a Sora
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA
Menu