17 giugno 2012 redazione@sora24.it
LETTO 247 VOLTE

EURO2012: GIRONE A. REP.CECA E GRECIA AI QUARTI, RUSSIA E POLONIA A CASA

VARSAVIA (POLONIA) (ITALPRESS) – Repubblica Ceca e Grecia ai quarti, Russia e Polonia eliminate. Questo il verdetto del Girone A, al termine delle partite del terzo turno che hanno visto la vittoria a sorpresa della Grecia sulla Russia per 1-0, e dei ceki sui padroni di casa della Polonia sempre con il minimo scarto. Nella sfida decisiva per approdare ai quarti di finale dell’Europeo al National Stadium di Varsavia la Grecia batte la Russia per 1-0. Dopo avere dominato per tutto il primo tempo, al 47’ a sorpresa passa in vantaggio la Grecia con Karagounis. Il capitano degli ellenici festeggia nel migliore dei modi la centoventesima presenza in nazionale approfittando di una incomprensione della retroguardia russa: fallo laterale dalla trequarti per i greci, Ignashevich non interviene, Zhirkov si lascia sfuggire Karagounis che entra in area dal lato destro dell’area di rigore e realizza con un potente diagonale. Nella ripresa la Russia non riesce ad essere lucida e cerca di attaccare, ma non riesce a trovare la via della rete. E anzi, in alcune occasioni, e’ la Grecia a rendersi piu’ pericolosa rischiando anche di segnare ancora. Per esempio al 70’ quando Tzavellas su punizione calciata di sinistro coglie in pieno l’incrocio dei pali della porta russa. Quasi contemporaneamente
nell’altra partita segna la Repubblica Ceca, un gol che elimina di fatto la Russia fino a stasera capolista del girone. La pressione sulle gambe dei giocatori russi aumenta con il passare del tempo, Dzagoev ci prova di testa, ma il pallone sfila fuori dalla porta della Grecia di pochissimo. Il fortino eretto dal ct greco Santos e’ invalicabile. La Grecia vince e la Russia e’ fuori.
Un gol di Jiracek al 27’ della ripresa gela il pubblico polacco allo stadio di Cracovia, condannando la nazionale di Smuda alla eliminazione. In apertura di match una grandissima palla gol per i ceki con Pilar, imbeccato alla perfezione da Gebre Selassie, ma svirgola malamente il tiro. Al 10’ grande occasione per la Polonia. Lewandowski, recupera una palla persa in disimpegno da Plasil e si invola verso la porta, ma il suo tiro e’ fuori bersaglio. Al quarto d’ora altra grande occasione per i padroni di casa. Polanski si incunea e trova spazio sul fianco destro, ma manda alto sopra la traversa. Chiuso il primo tempo sullo 0-0 per i polacchi c’e’ la necessita’ nella ripresa di sbloccare il risultato, ma al 27’ sono i ceki ad andare in gol. Ripartenza letale con Baros che scarica per Jiraceck, questi supera con un dribbling a rientrare un avversario e mette alle spalle di Tyton. Smuda gioca il tutto per tutto con un doppio cambio con Mierzejewski per Murawski e Brozek per Obraniak. Alla Polonia servono due gol per continuare l’avventura europea. Ma il
tempo a disposizione non basta, anche perche’ le idee sono molto
confuse. Repubblica Ceca che vince il girone; mentre per la
Polonia c’e’ solo sconforto e delusione per l’eliminazione.

Fonte: www.italpress.com

Commenti

wpDiscuz
Menu