9 giugno 2012 redazione@sora24.it
LETTO 265 VOLTE

EURO2012: GIRONE B. VITTORIE DI MISURA PER GERMANIA E DANIMARCA

KHARKIV (UCRAINA) (ITALPRESS) – Prima sorpresa a Euro2012. I vicecampioni del mondo dell’Olanda impattano all’esordio contro la Danimarca, considerata la cenerentola del girone. Un gol di Krohn-Dehli consegna i tre punti alla formazione di Olsen e per gli orange e’ una battuta d’arresto difficilmente colmabile. Non basta all’Olanda un assedio per lunghi tratti del match, anche se inefficace, al cospetto di un avversario non certo brillante ma concreto. E’ l’Olanda a fare la partita, mentre la Danimarca bada soprattutto a non scoprirsi. Al 7’ bella combinazione olandese:
Robben duetta con Sneijder e mette rasoterra in mezzo per Van Persie, pronto il tiro dell’attaccante che termina di poco a lato. Al 10’ ci prova Afellay dal limite a sinistra, palla alta sopra la traversa. L’Olanda attacca ma non punge e la Danimarca va inaspettatamente in vantaggio al 24’: Simon Poulsen va via sulla sinistra, il cross viene deviato e il rimpallo favorisce Krohn-Dehli che in area scarta con una finta Vlaar e Van Bommel quindi infila Stekelenburg con un rasoterra che passa sotto le gambe del portiere. La reazione dell’Olanda non e’ efficace come ci si potrebbe aspettare. Bisogna aspettare il 36’ quando Andersen sbaglia il rinvio, ne approfitta Robben che avanza verso la porta e conclude sul palo alla sinistra del portiere. Al 42’ bella triangolazione tra Krohn-Dehli e Bendtner fuori area, sulla conclusione del primo si oppone Stekelenburg. Al 43’ ancora Olanda vicino al gol con Van Persie che liberato tutto solo in area da Sneijder, stoppa male e calcia addosso al portiere da pochi passi. E’ l’ultima emozione della prima frazione. La ripresa comincia con un vero e proprio assedio olandese e la Danimarca arroccata indietro. Al 7’ Afellay prova l’azione personale, ma il suo destro dal limite dell’area finisce di pochissimo a lato. All’8’ Heitinga anticipa tutti sul primo palo, ma il suo colpo di testa a botta sicura finisce di poco alto. Al 25’ pericolosa la Danimarca: Krohn-Dehli impegna severamente Stekelenburg che si salva in angolo sul destro rasoterra da fuori area. Al 30’ Sneijder lancia Huntelaar sul filo del fuorigioco, l’attaccante a tu per tu con il portiere non riesce a superarlo e sulla respinta Van Persie non riesce a ribadire in rete. Al 45’ l’Olanda chiede il rigore per un presunto fallo di mano in area danese, ma Skomina dice di no. Gomez sblocca la Germania. Un gol dell’attaccante del Bayern Monaco permette alla formazione di Loew di superare il Portogallo e cominciare nel migliore dei modi l’avventura a Euro2012. Risultato giusto all’“Arena Lviv” perche’ la Germania ha cercato di piu’ la via del successo contro un avversario che si e’ affidato piu’ che altro alle giocate di
Cristiano Ronaldo. Subito Germania dopo 2’: cross dalla destra di Boateng e stacco di testa di Gomez, salvataggio di Rui Patricio. Al 9’ tedeschi ancora insidiosa con Podolski, sul sinistro del neo-attaccante dell’Arsenal, Rui Patricio si salva in due tempi. Al 18’ il primo numero di Ronaldo che tra una finta e l’altra mette in mezzo da sinistra, ma il pallone passa tra Postiga e un difensore avversario perdendosi dalla parte opposta. Al 23’ fallo su Khedira, l’arbitro non concede la regola del vantaggio alla Germania ed e’ inutile la trasformazione di Gomez. Al 31’ buona occasione per Podolski che pero’ spreca tutto sparando altissimo dopo un cross da sinistra. La partita non decolla, anche se il pallino del gioco resta alla Germania. Al 40’ Podolski calcia di prima intenzione senza trovare la porta, la palla arriva a Muller, il suo destro termina a lato. L’occasione piu’ limpida allo scadere del primo tempo e’ per il Portogallo: sugli sviluppi di un corner, il pallone arriva a Pepe che controlla e calcia a colpo sicuro di piatto, il pallone colpisce la traversa e poi ricade
sulla linea; la Germania si salva. Nella ripresa al 1’ conclusione da fuori di Khedira, un rimpallo favorisce Muller, ma sulla sua conclusione c’e’ il provvidenziale saltavataggio di Meireles. Al 18’ grande intervento di Boateng in tackle a sventare una incursione in area di Cristiano Ronaldo. Al 28’ Germania in vantaggio: cross dalla destra di Khedira e perfetto stacco di testa di Gomez che anticipa Pepe e infila Rui Patricio nell’angolino sinistro; e pensare che l’attaccante stava per lasciare il posto al laziale Klose. La Germania adesso prende coraggio e approfitta dei tanti spazi lasciati dal Portogallo: al 31’ su cross di Muller ancora Gomez non ci arriva per un soffio. Al 35’ gran conclusione di Cristiano Ronaldo sulla quale si oppone in angolo Neuer. Al 38’ rischia la Germania con una conclusione di Nani che si stampa sulla parte alta della traversa. Al 43’ una incertezza di Lahm consente a Oliveira di servire in mezzo all’area Varela, bravissimo Neuer a salvare i suoi. Ancora emozioni nel recupero con una conclusione di Nani respinta da Badstuber

Fonte: www.italpress.com

Commenti

wpDiscuz
Menu