24 giugno 2012 redazione@sora24.it
LETTO 168 VOLTE

F.1: GP EUROPA. VINCE ALONSO DOPO GRANDE RIMONTA, SPAGNOLO TORNA LEADER

VALENCIA (SPAGNA) (ITALPRESS) – Fernando Alonso ha vinto il Gran Premio d’Europa, ottavo appuntamento del Mondiale di Formula 1, disputato su 57 giri del circuito semi-cittadino di Valencia. Lo spagnolo della Ferrari e’ il primo pilota ad imporsi in due gare in questa stagione e, in virtu’ di questo successo, e’ tornato nuovamente al comando del Mondiale Piloti. Alonso, partito in undicesima posizione, dopo una bellissima gara tutta in rimonta si era portato al secondo posto, approfittando anche dell’ingresso per due volte della safety car, alle spalle del leader della corsa Sebastian Vettel, scattato dalla pole position, quando si e’ vista spianata la strada verso la vittoria dall’improvviso ritiro del tedesco della Red Bull nel corso del 34° giro. Sul podio, la Lotus di Kimi Raikkonen che nei giri finali ha passato la Mclaren di Lewis Hamilton in crisi di gomme, finito poi fuori gara nel tentativo di resistere all’attacco di Pastor Maldonado con la Williams. Sul terzo gradino del podio e’ quindi finito Michael Schumacher al primo podio da quando e’ tornato in F.1, il 155° in carriera, aggiungendo un altro record al suo gia’ inarrivabile palmares: aver concluso tra i primi tre alla bella eta’ di 43 anni suonati, cosa che era riuscita in precedenza nel lontano 1970 a sir Jack Brabham che con il secondo posto nel GP di Gran Bretagna a Brands Hatch a 44 anni compiuti. Alle sue spalle Mark Webber con la Red Bull. L’australiano si e’ poi lamentato del fato che il tedesco della Mercedes abbia usato l’ala mobile (DRS) in regime di bandiere gialle in occasione della collisione tra Maldonado e Hamilton, ma i commissari hanno considerato che Schumi ha rallentato notevolmente prima della seconda bandiera gialla. In quinta e settima posizione le due Force India di Nico Hulkenberg e Paul Di Resta, con in mezzo l’altra Mercedes di Nico Rosberg. Ottavo posto per l’unica McLaren al traguardo, quella di Jenson Button, ancora una volta fuori dalla possibilita’ di essere in lotta per la vittoria; quindi la Sauber del messicano Sergio Perez e la Williams di Bruno Senna che scala una posizione per la penalizzazione di 20” inflitta al compagno di squadra Pastor Maldonado, per l’incidente con Hamilton. Sedicesimo Felipe Massa, classificato ad una giro dal compagno di squadra, ma ancora una volta vittima della sfortuna. Dopo un avvio di gara esaltante il pilota paulista, ha sofferto qualche problema di bilanciamento sulla sua F2012, subendo, inoltre, la troppa aggressivita’ del giapponese Kamui Kobayashi (Sauber) che l’ha costretto ad un pit-stop supplementare per un cambio di musetto, danneggiato dopo l’incidente, che l’ha fatto rientrare in fondo al gruppo e chiude la sua gara in sedicesima posizione. Un problema tecnico. Lewis Hamilton, invece, e’ stato classificato ultimo, al 19° posto, a due giri. A fine gara, oltre al “drive-through” per Maldonado, penalizzazione di 5 posizioni per Kobayashi e 10 a Vergne, sulla griglia di partenza del prossimo GP di Gran Bretagna a Silverstone, per gli incidenti, rispettivamente con Massa e Kovalainen. In virtu’ di tali risultati, Fernando Alonso e’ balzato al comando della graduatoria Piloti con 111 punti, con ben 20 lunghezze sul piu’ diretto inseguitore, Mark Webber con 91 punti. Terzo e’ ora Hamilton rimasto a quota 88, cosi’ come Vettel, quarto, fermo a 85. Rosberg ora occupa la quinta posizione con 75, con due punti di vantaggio su Raikkonen. Tra i Costruttori, Red Bull leader con 176 contro i 137 della McLaren e 126 della Lotus ed i 122 della Ferrari. Ora due settimane di pausa per tornare in gara a Silverstone l’8 luglio con la gara britannica.

Fonte: www.italpress.com

Commenti

wpDiscuz
Menu