5 gennaio 2013 redazione@sora24.it
LETTO 1.222 VOLTE

Fibreno navigabile: il progetto di Sergio Cippitelli

<Colgo l’occasione per rivolgere a tutta la provincia di Frosinone, e in particolare ai miei concittadini di Broccostella, i migliori auguri di buon anno nuovo e per illustrare quella che, a mio avviso, rappresenta davvero una delle progettualità più belle, interessanti e innovative che siano mai state realizzate nel nostro territorio>.

Esordisce così il sindaco di Broccostella e presidente del Consiglio provinciale di Frosinone, Sergio Cippitelli, per annunciare l’ambizioso progetto che spera vivamente di tradurre presto in realtà e che riguarda il fiume Fibreno e i territori da esso attraversati. Si tratta, in particolare, di un’idea totalmente nuova che coniuga, in un binomio inscindibile, l’ambiente e il turismo locale, da sempre punti di forza del comprensorio ciociaro e, soprattutto, delle zone circondate dalle bellezze naturalistiche dell’acqua fluviale.

Il progetto, infatti, prevede la realizzazione di un battello turistico che, partendo da Broccostella, in località San Martino, risale lungo il corso del fiume Fibreno arrivando sino allo specchio lacustre, passando per i territori di Fontechiari, Campoli Appennino e Posta Fibreno. Ecco perché il progetto è realizzato nell’ambito dell’Unione dei Comuni del Lacerno e del Fibreno, di cui Broccostella è l’ente capofila.

L’idea ricorda molto il noto, antico e rinomato “Bateau mouche” di Parigi: il traghetto che fa il giro della capitale francese passando sulla Senna e coprendo diversi luoghi, attraversando sia la Rive gauche sia la Rive droite. Allo stesso modo, il progetto dell’Unione è mirato a valorizzare l’intero territorio lambito dal fiume Fibreno, dando la possibilità di immergersi nella natura delle aree attraversate e riallacciandosi a un  progetto già in essere, finanziato dalla Comunità Europea, riguardante i comuni di Sora e Isola Liri. Si tratta, infatti, di una sorta di percorso naturalistico sulle sponde di Liri e Fibreno che darà certamente lustro ai centri limitrofi, alla zona faunistica di Campoli Appennino, che ospita due esemplari di orso bruno marsicano, passando per la tradizione enogastronomica locale (i famosi tartufi e formaggi), senza dimenticare l’arte, la storia e le tradizioni: dal centro storico di Fontechiari, al Bambinello di Gallinario, alle Abbazie di Montecassino e Casamari, alle antiche origini dei paesi valligiani.

Il tutto attraversando, a bordo di un confortevole battello, la verde e rigogliosa area naturalistica del Fibreno, con la possibilità di punti di approdo in prossimità di rinomate aziende agrituristiche ubicate lungo il corso del fiume (Pesca Sportiva San Martino , agriturismo “Il Casale” e “La pesca”, il ristorante “Mantova del Lago”). Non solo: dopo l’attraversata panoramica lungo le acque fluviali, che permetteranno ai visitatori di perdersi nelle bellezze naturali e nelle oasi verdi che caratterizzano il percorso, il progetto prevede due aree di sosta nelle quali attraccherà il battello turistico. Una si trova presso lo chalet del lago (in fase di prossima riapertura dopo lavori di ristrutturazione) e l’altra in località Carpello, sempre in territorio postese. Un progetto certamente ambizioso, che necessita di uno studio di fattibilità approfondito oltre che di fondi per la sua realizzazione, ma al quale il suo promotore, il sindaco Cippitelli, non intende assolutamente rinunciare.

<Sono estremamente emozionato nel rendere pubblico un progetto nel quale confido molto, pur rendendomi conto che non si tratta di un percorso facile da portare a compimento – sottolinea il primo cittadino di Broccostella -. Non solo perché un’idea così ambiziosa necessita di uno studio molto approfondito per la sua messa in opera, ma anche perché è necessario attuarla secondo parametri e interventi che rispettino appieno le norme per la salvaguardia dell’ambiente e delle splendide acque del nostro fiume, patrimonio da valorizzare ma soprattutto da difendere. Il progetto – spiega ancora Cippitelli – prevede anche la realizzazione di un nuovo ponte in località Ponte Tapino, nel Comune di Broccostella che, sottoposto a uno studio di fattibilità in fase preliminare da parte dell’ Ardis, ha già ottenuto parere favorevole. Oltre a ciò, è previsto anche un attracco del battello che favorirà i camperisti, gli amanti del turismo itinerante, che possono così sfruttare comodamente l’area di sosta realizzata ultimamente dalla nostra Amministrazione Comunale nei pressi delle strutture sportive di via Mandrone. A questa si potrà comodamente arrivare grazie a un apposito servizio navetta>.

Un progetto avanguardistico e perfettamente in linea con l’idea di sviluppo e valorizzazione di un circuito turistico integrato, da sempre al centro di tante proposte ma che, sia per mancanza di fondi sia per assenza delle autorizzazioni necessarie, non hanno ancora trovato compimento.

<Un sogno che non intendo far rimanere un semplice foglio scritto – afferma Sergio Cippitelli – ma in cui credo di poter trasferire e far emergere l’amore e l’interesse per questo territorio percorrendo la strada dell’innovazione turistica, una vocazione che la Ciociaria ha da sempre e che tutti sono concordi nel valorizzare. Noi amministratori abbiamo il dovere, prima di tutti gli altri, di credere nelle enormi potenzialità del nostro comprensorio: custodire, a mio avviso significa curare, promuovere, arricchire e incentivare. In questa direzione – conclude Cippitelli – va il progetto dell’Unione dei Comuni del Lacerno e del Fibreno, che ho a cuore come sindaco e presidente del Consiglio provinciale ma, prima di tutto, come figlio di una terra che merita di essere adeguatamente valorizzata per la storia, le tradizioni e le ricchezze naturali di cui è indiscussa fonte inesauribile>.

Commenti

wpDiscuz
Menu