13 dicembre 2013 redazione@sora24.it
LETTO 528 VOLTE

FINO A DOMENICA 15 ALLE 14 FATEMI UNA CORTESIA PICCOLA PICCOLA. ISTRUZIONI PER L’USO…

Domenica 15 Dicembre, allo Stadio Tomei di Sora, i bianconeri di Farris affronteranno il Fondi. Un eventuale successo permetterebbe di avvicinare la quota salvezza (per il girone d’andata) e di affrontare la trasferta di Anzio con più serenità. Una sconfitta invece, potrebbe avere conseguenze devastanti, sportivamente parlando, in tutto l’ambiente.

Molti tifosi bianconeri pensano che quest’anno la rosa non sia all’altezza. Eppure c’è chi la pensa diversamente. Di seguito uno stralcio delle dichiarazioni di Carlo Pascucci, allenatore del Fondi, tratto da un intervista pubblicata su Sportinoro.biz: “Il Sora non merita assolutamente la posizione che ha in classifica in questo momento, è ‘bugiarda’ in virtù del suo organico”.

Fin qui dichiarazioni tecniche. Il bello arriva quando l’intervistatore chiede al trainer: “Cosa teme di più del Sora?”

La risposta è da leggere attentamente, soprattutto nell’ultima parte: “Ha dei giocatori importanti in tutti i reparti tra cui Scardala in difesa, Giannone a centrocampo e Pintori e Taverna in attacco. E’ anche una ‘piazza calda’ ma quest’aspetto potrebbe anche darci più ‘carica’… Mi fa sempre piacere affrontare le partite con tanto pubblico sugli spalti…”

“CON TANTO PUBBLICO SUGLI SPALTI”: questo è il principale ricordo che tutto il mondo del calcio conserva di noi. Crediamo davvero che nei nostri giorni più importanti, se ci fosse stato un decimo dei tifosi al seguito, rispetto al numero reale, il risultato in campo sarebbe stato identico? Crediamo davvero che al Flaminio con la Lupa sarebbe finita 1-0 senza la presenza di duemila cuori sorani? Beh, se lo crediamo ci sbagliamo. Tutte le imprese del Sora sono passate alla storia prima per le folle oceaniche al seguito della squadra e poi per il risultato in campo. E’ la tifoseria che ha reso MAGICO il percorso di questa squadra in tutti i suoi 107 anni di storia.

Non so più cos’altro dirvi per farvi capire che Domenica prossima contro il Fondi il Sora perderà solo se lo stadio sarà vuoto.

Detto ciò, fino a domenica 15 alle ore 14 fatemi una cortesia piccola piccola: ascoltate almeno una volta al giorno tutto l’audio del video pubblicato in questa pagina con il volume al massimo. Se la “medicina” non sortirà alcun effetto allora avrete ragione voi: è finita. Ma se i cori solleciteranno anche impercettibilmente il vostro cuore, non esitate neanche un picosecondo, prendete la sciarpa, uscite di casa e venite… A CASA.

NON-LASCIARMI-SOLA

Commenti

wpDiscuz
Menu