23 giugno 2011 redazione@sora24.it
LETTO 271 VOLTE

Fiume Liri: un protocollo tra istituzioni per garantire la sicurezza

Porre in essere adeguate strategie per ridurre al minimo i rischi legati alle esondazioni del fiume Liri. Di questo importante obiettivo, che garantirà maggiore sicurezza alla città di Sora e ai territori limitrofi, si è discusso oggi nel corso della riunione svoltasi ad Avezzano, presso l’Ente Fucino.

All’incontro hanno preso parte per il Comune di Sora il Sindaco Ernesto Tersigni e il Responsabile Lavori Pubblici Ing. Luigi Urbani, il Direttore Nazionale della Protezione Civile, i rappresentanti dell’ARSSA (Agenzia Regionale per i servizi e lo sviluppo agricolo in Abruzzo) che sovraintende al bacino del “Fucino”, i membri dei Centri Funzionali della Regione Lazio e della Regione Abruzzo.

L’incontro è stato molto proficuo perché ha delineato una comune linea di intenti: mettere in atto strategie mirate a ridurre i danni in caso di precipitazioni atmosferiche molto intense. L’obiettivo è scongiurare il verificarsi di ingenti danni come quelli causati dall’alluvione del 1° dicembre scorso che provocò l’esondazione del Liri e del Fibreno.

Dalla riunione è emersa la volontà di sottoscrivere un protocollo comune di quanto si è discusso. “Ci daremo da fare in maniera congiunta e sinergica con le altre istituzioni affinché la città di Sora sia più sicura – dichiara il Sindaco Tersigni – Da sempre i fiumi, il Liri in particolare, hanno rappresentato un pericolo e difendersi completamente dalle calamità naturali è impossibile perché si tratta di eventi imprevedibili. Tuttavia cercheremo di attuare una serie di interventi che creino le giuste condizioni per ridurre al minimo i rischi. La prima opera da realizzare è un’accurata pulizia del fiume Liri in quanto la cura delle sponde e del letto fluviale sono azioni indispensabili per evitare tracimazioni”

Il Sindaco Ernesto Tersigni

Commenti

wpDiscuz
Menu