sabato 17 agosto 2013 redazione@sora24.it

Forza Italia 2.0 e il silenzio di Sora

Le inaugurazioni delle due sedi di Forza Italia (2.0), a Frosinone ed Alatri, promosse nei giorni scorsi dall’ex presidente della Provincia, ex deputato ed attuale commissario provinciale del Pdl, Antonello Iannarilli, hanno stimolato il dibattito politico all’interno del partito “fondato” il 18 Novembre del 2007 da Silvio Berlusconi in Piazza San Babila a Milano, ma di fatto mai diventato tale.

Adriano Roma, coordinatore Pdl nel collegio Sora-Cassino, ha bollato polemicamente l’iniziativa affermando, riferendosi probabilmente allo stesso Iannarilli, che “qualcuno dovrebbe fare un esame di coscienza, battendosi il petto piuttosto che salire sul pulpito”.

Mario Abbruzzese, l’unico a ricoprire il ruolo di Consigliere Regionale tra gli “azzurri” della provincia, ha preferito la via della diplomazia, invitando pacatamente Iannarilli ad intraprendere un percorso democratico tramite lo strumento delle primarie per stabilire chi debbano essere i candidati del futuro.

Contestualmente c’è da registrare ancora una volta il silenzio di Sora, città dove il centro-destra vince praticamente sempre e dove incredibilmente non c’è una classe politica in grado di farsi sentire con una linea di pensiero autorevole come le altre, ma soprattutto autonoma.

Lorenzo Mascolo – Sora24

Commenti

wpDiscuz