9 luglio 2012 redazione@sora24.it
LETTO 565 VOLTE

Giorgio Lucarelli ci scrive da Fort Nelson sull’Alaska Highway

Mi trovo a Fort Nelson, sempre sull’ Alaska Highway. Ho percorso al momento circa 1750 km. Pedalata dopo pedalata, mi sto’ avvicinando al Grande Nord canadese.

Terra di straordinari paesaggi, vivo momenti di grande emozione. A volte mi trovo a pedalare tra una natura assolutamente selvaggia, fuori da ogni contatto con la civiltà. Non nascondo che sembra di viaggiare verso l’ignoto, mette quasi soggezione, sento solo il rumore della mia catena. Andando pero’ a Nord, aumentano anche considerevolmente le distanze tra una stazione di servizio e l’altra, di paesi poco o nulla.

Le difficoltà sono legate alla scarsità nel fare rifornimenti alimentari, mi è impossibile reperire cibo altamente proteico per compensare l’intenso sforzo muscolare. Oggi però sono riuscito a rifornirmi per i prossimi cinque o sei giorni. L’altra difficoltà invece è legata nel trovare posti sicuri per dormire. Sono già tre notti che dormo in tenda fuori da campeggi gestiti o autorizzati in balia di eventuali problemi. La foresta mi regala ogni giorno fantastici avvistamenti di animali.

Proprio stamattina, ho visto un orso nero attraversare la strada, a circa cento metri da me, poco più tardi un cerbiatto. Ma l’incontro più emozionante l’ho avuto con una meravigliosa lince canadese di primo mattino. Uscivo da una salita, me la sono ritrovata proprio davanti, per un attimo non ho creduto ai miei occhi. Ho cercato di tirare fuori la digitale, in un baleno è scomparsa nella foresta. La temperatura varia dai 5 gradi al mattino fino ai 20-21 gradi nel pomeriggio, ottima per cicloviaggiare. Da qualche giorno c’è anche un bel sole. Questo è al momento il mio meraviglioso viaggio.

Giorgio Lucarelli

Commenti

wpDiscuz
Menu