Pubblicità
giovedì 7 luglio 2016 redazione@ciociaria24.net

Giorgio Lucarelli: prime immagini della sua nuova avventura in Nord America

Il cicloviaggiatore sorano Giorgio Lucarelli è on the road da un paio di giorni. Ecco le sue prime impressioni corredate da qualche fotografia scattata ai confini con il Quebec!

«Terzo giorno di viaggio, 389 km percorsi. Mi trovo a Englenville, vicino al confine con il Quebec. Ho abbandonato definitivamente le medio-grandi città. Da oggi il paesaggio è completamente cambiato, pedalo su strade poco trafficate, all’interno di foreste di pini e abeti, contornati da laghi. La mattina presto, intorno alle 6,00 quando inizia la mia giornata, sono letteralmente inebriato da profumi che il bosco rilascia, una vera delizia per il mio olfatto. Oggi ho anche avvistato due “bamby” lungo la carreggiata, purtroppo non ho avuto il tempo per immortalarli.

Lasciandomi alle spalle le città, avendo raggiunto la foresta, sono iniziati quei sali-scendi che non prediligo molto, anzi li odio!!! Solo chi è ciclista sa cosa significano quelle salite brevi con molta pendenza. Dal pomeriggio di ieri e per tutta la giornata di oggi il computer ha registrato un dislivello di quasi 1800 metri. Fino a ieri ho attraversato aree sub-urbane su strade dove non regnava in me la tranquillità. È vero che i canadesi al volante sono di una correttezza unica, ma è pur vero che pedalando su strade trafficate, in mancanza della corsia di emergenza, basta una distrazione e succede l’imponderabile.

La mia bandiera è un mezzo per conoscere i tanti italo-canadesi che mi chiedono informazioni nel vedere il tricolore. Mi piace molto questa cosa, sono estremamente gentili e cercano di aiutarmi. Ieri ho conosciuto un pugliese (Arturo) che voleva darmi il suo posto tenda, se io avessi deciso di fermarmi per la notte ad Amsley, straordinario!!! Questa è una parte dei miei ciclo viaggi che pià mi fa felice. Fa caldo, fa maledettamente caldo. Non mi piace pedalare con temperature africane, sto bevendo cinque-sei litri di acqua e non sempre riesco a reperirla.

Oggi è successo su un tratto di strada… credevo di trovare un gas station, invece era chiuso per ristrutturazione e ho dovuto centellinare quel litro che mi era rimasto. Poi però, arrivato in motel, ho fatto scorta di birra! Tra poco si cena. Risotto con funghi, bistecchina da 700 grammi, 600 grammi di pomodori, due pesche, dolce e naturalmente un barattolozzo da un litrozzo di birra. Domani entrerò in Quebec per iniziare la risalita verso Nord. L’ufficio turistico mi ha informato che potrei avere problemi con la connessione, perché l’area è abbastanza isolata. Se cosi fosse, non preoccupatevi. Io continuero’ a godere di questo meraviglioso posto! Il morale è altissimo! Allora, a presto. Vi Abbraccio!».

13600205_920086714785884_9097403284321383520_n 13607020_920086764785879_6243067796342505691_n

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DI OGGI a Sora
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA