7 giugno 2013 redazione@sora24.it
LETTO 679 VOLTE

Giuseppe Tomassi: il ricordo di Enzo Di Stefano

La scomparsa di Giuseppe Tomassi, suscita grata  memoria e tanti sentimenti. È stato un vero artigiano che ha elevato ad arte la lavorazione del legno. È stato un vero signore d’animo e di comportamento grazie alla sua attività, prima artigianale, poi industriale. Una personalità completa costruita sull’impegno serio di un progetto che ha portato il nome di Sora in Italia e nel mondo attraverso l’architettura di mobili unici e  veri pezzi di bravura.

È un’altra “figura” importante di Sora che ci ha lasciato. Lo ricorderò come artista,lavoratore ed  imprenditore, ma soprattutto come uomo coraggioso e di insigni qualità.

Dalla sua bottega di “falegname”, prima e come imprenditore dopo, ha saputo impiantare ed inventare un’attività che ha dato lustro a Sora ed opportunità di lavoro a tanti padri di famiglia. Il comm. Giuseppe Tomassi è stato  un protagonista indiscusso della laboriosità e dell’intelligenza sorana. I suoi lavori, mobili, quadri intarsiati, disegni, idee, parlano della sua forte carica umana e sociale che va indicata ad esempio per tutti.

Alla famiglia intera esprimo la mia più stretta vicinanza per la scomparsa di un grande uomo, una perdita inestimabile per questo nostro territorio  che ha amato ed onorato.

Enzo Di Stefano

Commenti

wpDiscuz
Menu